Giornate europee del patrimonio

Giornate Europee del Patrimonio 2019

21 e 22 settembre 2019

Ferrara
Un fine settimana dedicato al patrimonio culturale italiano: musei aperti, iniziative e visite guidate
Programma
MUSEO DI CASA ROMEI Via Savonarola 30

>Sabato 21 settembre, apertura dalle ore 14 alle 22.30 (ultime ammissioni alle ore 22). Dalle 19.00 ingresso 1 euro.
ore 19.30 Inaugurazione e visita alla mostra 800/900
ore 20.00 concerto a cura del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara. Segue rinfresco.
>Domenica 22 settembre apertura dalle ore 8.30 alle ore 18 (ultime ammissioni alle ore 17,30). Dalle 13.30 ingresso 1 euro.
ore 17.30 Visite guidate alla mostra 800/900
Info: tel. 0532 234130
MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE – Palazzo Costabili – Via XX Settembre 122
>21 settembre,  dalle 17.30 alle 20.30
Visita ai luoghi segreti del Museo
Visita guidata a cura della Direzione del Museo nei luoghi del Palazzo e delle corti solitamente non accessibili al pubblico. Si visiteranno i depositi del materiale archeologico ubicati nel sottotetto e nel sotterraneo del palazzo oltre ad alcuni ambienti con decorazioni pittoriche e stucchi decorati. Ingresso 1 euro
>22 settembre, ore 10-13
Il Giardino degli Dei
Visita guidata degli studenti del Liceo Scientifico A. Roiti di Ferrara all’interno del progetto Muse Inquietanti e dell’Alternanza Scuola-LAvoro. Gli studenti guideranno i visitatori all’interno del giardino del museo archeologico sottolineando gli aspetti botanici, fitoterapici e storico-mitologici legati alle piante del giardino. Sarà un’ottima occasione per apprezzare una novità: l’installazione dei supporti permanenti con foto e testi che permettono la fruizione chiara, stimolante e autonoma dei numerosi fiori e delle piante presenti in giardino. L’evento così come il progetto sono realizzati dal Museo in collaborazione con il Liceo Roiti e con la collaborazione del Garden Club di Ferrara.
Ingresso: 1 euro
Info: tel. 0532 66299  www.archeoferrara.beniculturali.it
PINACOTECA NAZIONALE– Corso Ercole I d’Este
21 settembre, ore 15.30
Una sera a casa del duca
Durante il Rinascimento, essere invitati a cena dal duca d’Este non era certo cosa da poco! Senza dubbio voleva dire partecipare a una grande abbuffata, ma non solo. Ogni invitato diventava il protagonista di una complessa macchina conviviale e teatrale, fatta di giochi, balli e intrattenimenti spettacolari.
Visitando il Salone d’Onore, gli appartamenti ducali e ammirando le grandi opere a tema, scopriremo insieme quali personaggi formavano “la squadra” che doveva mettere in scena gli straordinari banchetti del duca, leggeremo i menu dei grandi scalchi di corte e scopriremo quali ricette sono arrivate fino a noi, racconteremo degli svaghi e dei divertimenti che si tenevano tra una portata e l’altra. Infine, vestendo ciascuno il proprio personaggio come in un gioco di ruolo, apparecchieremo la grande tavola per il banchetto rinascimentale del duca. E che la festa abbia inizio!
L’attività, curata dalle operatrici didattiche di Prospectiva, è gratuita, inclusa nel regolare biglietto di ingresso.
Info: tel. 0532 205844
MEIS Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah Via Piangipane 81
22 settembre, ore 10.00 12.30
Il Rinascimento ebraico nelle Passeggiate patrimoniali.
Un porto sicuro
Ferrara, città in espansione e porto sicuro anche per gli ebrei. I luoghi di insediamento ebraico e il contributo degli ebrei alla fioritura culturale della città Rinascimentale, dal “Porto Sicuro” all’Addizione Erculea. La passeggiata toccherà gli spazi di vita degli ebrei a Ferrara, da via Centoversuri proseguendo il percorso negli spazi della città ideale dei Duchi d’Este, il Castello, corso Ercole I d’Este per giungere in Parco Massari. Verrà affrontato il racconto della trasformazione architettonica e culturale dal Medioevo al Rinascimento. La visita avrà inizio all’interno del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah e alla mostra Il Rinascimento parla ebraico, con particolare attenzione alla produzione letteraria e artistica del periodo. Al termine del percorso verranno letti alcuni brani di autori ebrei, da Leone Ebreo a Immanuel Romano.
Partecipazione gratuita
Info: 0532 769137 – 3494564928  www.meisweb.it
ARCHIVIO DI STATO DI FERRARA Corso della Giovecca 146
22 settembre, ore 16.00-19.00
Ospedale psichiatrico e oltre: vite, storie, testimonianze
La relazione della dott.ssa Giulia Presini, le letture del gruppo teatrale “Gli Acchiappastorie” e la mostra fotografica di Vittorio Ardizzoni e Michela Bedini convergono nell’incontro dedicato all’Ospedale Psichiatrico provinciale, alle ore 16.00 presso la Sala Esposti dell’Archivio di Stato di Ferrara.
Il tema del disagio e dell’inquietudine sarà ulteriormente sviluppato attraverso una selezione di pannelli della mostra fotografica Foto Poesia di Vittorio Ardizzoni e Michela Bedini.
La ricchezza e la drammaticità delle testimonianze offerte sia dalla documentazione degli ospedali psichiatrici, per la quale sarà allestita una piccola esposizione, sia dalla mostra fotografica saranno valorizzate dalle letture animate del gruppo teatrale “Gli Acchiappastorie”.
La mostra fotografica e l’esposizione documentaria rimarranno allestite e visitabili nei normali orari di apertura dell’Istituto fino al 10 ottobre.
Ingresso gratuito
Info: tel. 0532 206668
CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DEL MONDO AGRICOLO FERRARESE
Via Imperiale, 263 Loc. San Bartolomeo in Bosco
22 settembre, ore 16.00-19.30
Attendendo l’autunno: immagini, storie & cantastorie al MAF
Attività culturali varie: presentazione mostre fotografiche a tema appenninico di Luigi Riccioni, in collaborazione con il Gruppo di Studi “Gente di Gaggio”, di Gaggio Montano (Bologna); presentazione del volume “Il mostro al Saraceno. Romanzo umoristico di una storia vera”, di Bruno Sgarzi, Andrea Poli e Luca Ghetti (Festina Lente Edizioni, Ferrara, 2019); incontro-spettacolo con il cantastorie veronese Otello Perazzoli.
Ingresso gratuito
Info: tel. 0532 725294
Url dell’evento
http://www.beniculturali.it
Annunci

Astro-gastro

Passeranno dal consueto scenario dell’agriturismo “La Florida”, ma anche da Scortichino e dall’osservatorio “Riccioli” di Stellata, le varie iniziative che durante il prossimo periodo caratterizzeranno l’offerta culturale di Bondeno, in fatto di studio del cielo. Si comincia con Scortichino che, la sera del 10 agosto (dalle ore 19,30, al campo sportivo) attenderà le “stelle cadenti” nella notte più magica dell’anno, con una cena a buffet a 10 euro (5 euro per i bambini fino ai 12 anni) e tanto divertimento: non solo osservazione delle stelle, ma anche intrattenimento musicale e giochi per i più piccoli. Un evento patrocinato dal Comune e da Pro Loco Bondeno. Per info e prenotazioni: 347-0445041, 349-3984551. Immancabile, invece, l’appuntamento con “Astrogastro” di scena all’agriturismo “La Florida”, iniziato l’8 agosto e che proseguirà fino a domenica 18, ad eccezione del giorno 12 agosto. Il binomio è sempre quello di unire buona cucina e studio del cosmo. «La passione per l’astronomia, nel cinquantesimo anniversario dell’allunaggio, è più vivo che mai – spiegano il vicesindaco Simone Saletti e l’assessore alla cultura, Francesca Aria Poltronieri –. Lo dimostra anche quest’anno la pluralità di eventi, con “Astrogastro”, la serata-evento di Scortichino, ma anche le tante conferenze ed attività svolte durante l’anno all’osservatorio “G. B. Riccioli” di Stellata e dal gruppo Asa. Il quale, fedele alla passione dell’astronomo gesuita cui è dedicato il punto di osservazione, è ormai specializzato sulla selenografia, cioè lo studio della Luna. Si tratta di appuntamenti per tutta la famiglia, che accostano la cultura a momenti di socializzazione».

Per quel che riguarda “Astrogastro”, ogni sera ci sarà l’apertura dell’osservatorio intitolato a “Euno Borsatti”, prevista per le 21,30 circa, ed il tutto si caratterizzerà per uno spettacolo o una conferenza specifica. Sabato 10 sarà dedicato all’osservazione delle stelle cadenti, domenica 11 alla conferenza dell’astrofotografo Luca Fornaciari (dal titolo: Polvere di stelle: l’arte dell’astrofotografia). Mercoledì 14, in collaborazione con il gruppo Astrofili di Cento, Thomas Mazzi – con l’aiuto del pubblico – proverà a fare capire la distanza della Terra dalla Luna. Mentre la sera di Ferragosto il gruppo astrofili Discovery (che organizza l’intero evento) guiderà il pubblico, assieme ai colleghi centesi, all’osservazione dello “spazio profondo” mediante il telescopio installato alla “Florida”. Due conferenze di Marco Cattelan (osservatorio di San Giovanni in Persiceto) cattureranno gli appassionati il 16 e 18 agosto, per parlare rispettivamente dei “miti del cielo” e di “comete, meteoriti e asteroidi”. Domenica 17 agosto, invece, è in programma: “Il cielo al binocolo”. Ovvero, una giornata di divertimento anche per i più piccoli (dalle ore 19), con la collaborazione dell’Arma Aeronautica e del simulatore di volo “Celestino”. Per info: 0532-898244. Ci sono, dunque, altre scuse per evitare di partecipare? Pare proprio di no. Bondeno aspetta tutti i visitatori per mettersi a naso in su, osservando le stelle cadenti e la volta celeste.

astrogastro florida

apericena stellare 2019 a

apericena stellare 2019 b

Condividi il contenuto su Facebook

Interno verde

Interno Verde è la manifestazione che consente di visitare i più belli e suggestivi giardini privati del centro storico di Ferrara, isole segrete ricche di memoria e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città, con tante iniziative
Immagine dell'evento

Due giorni dedicati ai curiosi, a quelli che davanti a un portone chiuso iniziano a sognare i giardini che non possono vedere. Interno Verde è la manifestazione che ogni anno rende possibile visitare i più suggestivi e curiosi giardini privati del centro storico di Ferrara, isole segrete ricche di memoria e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città.

La quarta edizione del festival comprenderà una selezione dei giardini aperti negli anni passati e tanti spazi inediti, che per la prima volta saranno aperti al pubblico.

Programma

Tema dell’anno sarà l’amore, in tutte le sue forme e declinazioni.
Ilturco, l’associazione che ha ideato e cura l’evento, farà del suo meglio per accogliere con un pizzico di romanticismo le persone che si vogliono bene e offrire a chi cerca l’anima gemella – con la spontaneità e la leggerezza che sempre lo contraddistingue – l’opportunità di divertirsi e mettersi in gioco. Arricchirà l’iniziativa un fitto calendario di eventi a tema: concerti, escursioni fluviali, visite guidate, laboratori per adulti e per bambini, mostre fotografiche, letture e incontri.
Per il programma consultare sul sito internoverde.it

 

Grazie alla collaborazione dell’Aeroclub Ferrara e del Gruppo Volo di Aguscello saranno coinvolti entrambi gli aeroporti cittadini. Si potrà quindi sorvolare il meraviglioso disegno del centro storico, con partenza dall’Aeroporto Ferrara – San Luca, in via Aeroporto 120, oppure prenotare la propria gita tra le nuvole per scoprire la vastità della campagna che circonda la città attraversata dai fiumi e dai canali, punteggiata di ville e delizie estensi, decollando dall’Aeroporto Prati Vecchi di Aguscello, immerso nella campagna dell’omonima località in via Prato delle Donne 16. La scelta di avere due punti di partenza e due diversi itinerari è dettata dal fatto che nel 2019 Interno Verde sperimenterà per la prima volta un itinerario esterno alle Mura Estensi, che comprenderà luoghi di grande fascino come Palazzo Tassoni Estense a Pontegradella, chiamato comunemente Villa delle Statue, Villa Ilaria a Baura, già Palazzo Ravalli, Villa Chersoni a Codrea, Villa Camaioli, Villa Capri, Villa Imola e Villa Indelli a Quartesana.

Per prenotare il volo sulla città, di circa 15 minuti, scrivere a internoverde@aecferrara.it.

Per prenotare il volo sulla campagna, di circa 20 minuti, scrivere a gva.scuola@aeroportoaguscello.it.

 

Il contributo richiesto a titolo di rimborso spese è rispettivamente di 50 euro a persona per la città e 60 per la campagna, comprensivo di assicurazione. La registrazione avverrà all’aeroporto.

Gran Premio Nuvolari

L’edizione 2017 del Gran Premio Nuvolari propone un nuovo percorso e transiterà per Bondeno, con appuntamento dalle ore 11 di domenica 17 in piazza Garibaldi.La manifestazione partirà come sempre da Mantova, città natale di Tazio Nuvolari, venerdì 15 settembre e attraverserà la Pianura Padana e gli Appennini, fino alla Riviera Adriatica.
Il Gran Premio Nuvolari, composta da auto storiche datate tra il 1919 e il 1972, proseguirà con la seconda tappa da Rimini, toccando numerose località di Toscana, Umbria e Marche e ritorno a Rimini; infine la terza tappa, dal mare Adriatico attraverso le città dell’Emilia Romagna – tra cui appunto Bondeno -, fino all’arrivo di Mantova.
Un percorso di 1000 km tra le bellezze d’Italia, un connubio di storia, passione, tradizione ed esclusiva ospitalità.
L’evento è patrocinato dal Comune di Bondeno e dal Club Vecchie Ruote.

ph. Flavia Vincenzi

Sughi a Cantalupo

«I sughi ci raccontano una tradizione fatta di massaie impegnate nei lavori domestici, che creavano queste prelibatezze partendo da ingredienti semplici, per accontentare la golosità dei più piccoli. E’ un piatto che porta con sé anche il segno del lavoro dei campi, della vendemmia e delle prime nebbie autunnali. Per queste ragioni, una festa che inauguri l’approssimarsi dell’autunno partendo dai sughi diviene un momento intenso, di comunità». Il vicesindaco con delega alla promozione del territorio, Simone Saletti, saluta così la prima festa della nuova stagione. La quale apre in un certo qual senso anche la fase delle kermesse di paese che accompagnano verso la stagione fredda e che sono legate ciascuna ad un frutto o ad un derivato. Domenica 9 settembre, nella piccola località di Cantalupo, che si trova tra Santa Bianca e Casumaro, l’intera comunità sarà chiamata a raccolta per questo evento arrivato alla sua quinta edizione, e che va in scena con la collaborazione di Confagricoltura Ferrara, Anspi Casumaro e della Sagra di Santa Bianca, il patrocinio del Comune e l’irrinunciabile ruolo del volontariato. Si comincerà subito al mattino, alle 9,30, con la colazione campagnola in compagnia della Cerchia della Lumaca. Ma l’inaugurazione ufficiale della festa si avrà alle ore 10, con la presenza della “Contessa” del Contado di Cantalupo. Alle 10,15, un tuffo nella tradizione, con una dimostrazione della pigiatura dell’uva, come si faceva una volta e nel pomeriggio (dopo il pranzo-maccheronata in programma alle 12) ci sarà un’autentica “Disfida dei sughi” (ore 14), con tanto di giuria e premiazione finale. Per i bambini ci sarà tanto divertimento ed animazione, ed una sorpresa sempre ripescata dal pantheon della tradizione: uno spettacolo degli intramontabili burattini, in programma alle 16,30. In caso di maltempo, lo spettacolo sarà rimandato a domenica 16 settembre.

http://comunebondenofe.it/2346-festa-sughi-cantalupo-il-9-settembre

Occhio alla data

Appuntamenti culturali a Bondeno
Data: Mercoledì, 24 novembre 2004 alle 00:00:00 CET
Argomento: Attualità
Giovedì 25 novembre, alle 20 e 30 nella sede della società operaia di mutuo soccorso, in Viale Repubblica a Bondeno, ci sarà una pubblica proiezione di diapositive organizzata da” Foto ottica Grechi”. Autore :Nello Schiena; soggetto: la Libia. Venerdì 26, nella stessa sede, ci sarà un incontro tra le associazioni di volontariato del territorio, presente l’assessore LucaPancaldi. Sabato 27, alle 10, presso il cinema Argentina, un convegno di cui diamo di seguito il programma.
Beni Culturali e valorizzazione del territorio
Giornata di studio
Sabato 27 novembre 2004
Ore 10.00 Bondeno, Cinema Teatro Argentina
Saluti
Dott Davide Verri – Sindaco di Bondeno (Fé)
Introduzione ai lavori
Beni Culturali e valorizzazione del territorio
Giornata di studio
Sabato 27 novembre 2004
Ore 10.00 Bondeno, Cinema Teatro Argentina
Saluti
Dott Davide Verri – Sindaco di Bondeno (Fé)
Introduzione ai lavori
Prof Maria Bollini – Università di Ferrara
Dott. Alessandro Fugaroli — Dirigente Scolastico Istituto Istruzione Superiore
“G. Carducci” di Ferrara
Una pianificazione culturale per il territorio Prof. Jacopo Ortalli — Università di Ferrara
Politiche europee e formazione: i benefici per il territorio
Dott. Giovanni Perrino – MIUR, Direzione generale Affali Intemazionali
Il ruolo della comunicazione per i beni culturali:
divulgazione del territorio sul territorio
Dott. Roberto Giacobbo — Autore e conduttore RAI2
Il Museo Archeologico di Bondeno
Dott. Barbara Zappaterra –
Responsabile del Museo Civico Archeologico di Bondeno
Beni culturali e territorio: le potenzialità della realtà di Bondeno Prof. Livio Zerbini — Università di Ferrara

Dall’archivio di bondeno.com

Festa del libro ebraico

10 giugno 2018

Ferrara – Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – MEISHOP, Via Piangipane, 81. Teatro Comunale
In occasione della Festa del Libro Ebraico, promossa dal Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – MEIS, appuntamento domenica 10 giugno, a Ferrara, con Abraham B. Yehoshua. Tra i maggiori interpreti del rapporto elettivo che da secoli lega l’ebraismo alla letteratura, lo scrittore terrà una lectio magistralis sul tema Il libro ebraico. Visite guidate del percorso espositivo ‘Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni’.
Programma
Alle 10.00, al MEIS (Via Piangipane 81), l’ebraista Mauro Perani presenta Nuovi studi su Isacco Lampronti. Storia, poesia, scienza e Halakah (Giuntina-MEIS, Firenze, 2017), il volume che ha curato su una figura centrale dell’ebraismo ferrarese. Insieme a lui, Rav Luciano Meir Caro, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Ferrara, e Laura Graziani Secchieri, autrice di uno dei saggi.

Alle 11.30 la filosofa Donatella Di Cesare dialoga sul suo Marrani (Einaudi, Torino, 2018) con lo storico, saggista e giornalista Paolo Mieli.
Alle 14.00 Rav Pierpaolo Pinhas Punturello illustra il suo libro di racconti ebraici Napoli, via Cappella Vecchia 31. Voci ebraiche da dietro il vicolo (Belforte Salomone, Livorno, 2018) con il sociologo e psicologo Saul Meghnagi.
Alle 15.00 Lia Levi parla del suo ultimo romanzo, Questa sera è già domani (Edizioni E/O, Roma, 2018), ambientato nel periodo delle leggi razziali, affiancata dal professor Gianni Venturi, esperto di letteratura del Novecento.
Alle 17.00, al Teatro Comunale (Corso Martiri della Libertà 5), dopo il saluto delle Autorità, lectio magistralis di Abraham B. Yehoshua sul tema Il libro ebraico, con l’introduzione del Direttore del MEIS, Simonetta Della Seta (intervento in lingua inglese con traduzione.
APERTURA NON-STOP DEL MEIS
In occasione della Festa del Libro Ebraico, apertura dalle 9.00 alle 18.00 del Museo, dove il pubblico potrà visitare il percorso espositivo Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni, lo spettacolo multimediale Con gli occhi degli ebrei italiani e il Giardino delle Domande.
Url dell’evento
http://www.meisweb.it
Contatti
tel. Ufficio Stampa: tel. +39 0532 769137. Biglietteria: 342 5476621. Info e prenotazioni call center: 848082380 attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00.
fax fax +39 0532 711772  info@meisweb.it
Ingresso
Ingresso gratuito agli incontri  e alla lectio magistralis di Yehoshua. Ingresso alla mostra a pagamento.

Movida on

Movida On

30 maggio 2018

Ferrara – Piazze del centro storico
Le serate in cartellone offrono un alternarsi di proposte culturali che vanno dalla musica colta, contemporanea, tradizionale al teatro per arrivare al gioco e alla parola.
Programma
MERCOLEDI’ 30 MAGGIO 2018

Apre con la danza l’ultimo appuntamento del mese di maggio di Movida On – Primavera 2018. Street Vibes è la coreografia dedicata all’hip hop targato Dance Nation. Dalle 21 alle 23 gli spazi della Galleria Matteotti ospiteranno 80 allievi di varie età che si esibiranno – nella prima parte dello show – in coreografie dedicate agli stili che vanno dall’old-school al Commercial. A seguire, accompagnati dalla musica dal vivo del batterista Mario Muzzioli, un Open-Cypher dove chiunque potrà intervenire improvvisando in free-style come è nelle radici della cultura Hip Hop.
Il Gruppo del Tasso affronta l’intrigante tema del mito e delle sue figure. In bilico tra cielo e terra mai come oggi l’uomo chiede ragione dei fenomeni che vanno oltre ragione scientifica. In via Contrari 7 dalle 22 sarà una scommessa posta al pubblico quella di risolvere in chiave moderna il rebus composto da immagini e parole tratte dal mito.
Ancora protagonisti i gruppi orchestrali in Piazza del Municipio dove si esibiranno, a partire dalle 21.30, l’Orchestra del Baluardo diretta da Elio Pugliese e l’Ensamble Vocale di Musijam condotta da Marco Ferrazzi. Programma intrigante ricco di riferimenti storici e culturali con musica e voci che ci faranno rivivere l’atmosfera dei villaggi shtetl dell’Europa centro dell’Europa centro orientale abitati fino agli anni quaranta del ‘900 da importanti comunità ebraiche.
UISP protagonista sul Listone con il gioco urbano Lampo di Genio. Dalle 21.30 alle 23 si organizza una ‘caccia all’uomo’ alla ricerca di personaggi mimetizzati tra la folla del mercoledì sera.
La AMF Jazz Band guidata da Federico Benedetti propone in P.tta della Repubblica il repertorio del jazz moderno con particolare attenzione per gli arrangiamenti per più fiati di Art Blakey, Horace Silver, Cedar Walton, Benny Golson. La presenza della voce nel gruppo porta una una ricchezza coloristica supplementare perfettamente integrata nella sezione dei fiati, a volte affrontando song dalle sonorità ardite e non comuni, come ”Peace” di Horace Silver o “Kind Folk” di Kenny Wheeler. In concerto dalle 22.
Nuovo appuntamento dedicato al canto con il Coro dell’Università di Ferrara, in Via C. Mayr 69. Il coro, diretto dal maestro Francesco Pinamonti, proporrà a partire dalle 22, un repertorio ricco di brani tratti dalle hit contemporanee scegliendo di esibirsi adottando uno stile insolito: un flash mob vocale che coinvolgerà tutti i locali e la strada regina della movida ferrarese.
Si ricorda – in occasione dei concerti Movida On 2018 previsti al Chiostro di S. Romano – l’apertura straordinaria del Museo della Cattedrale dalle ore 21.30 alle 23.30, con biglietto a costo ridotto.

Info: 0532 212169 promeco@comune.fe.it

Url dell’evento
http://movidaon.it/

Street Food Festival

comunebondenofe.it: Martedì, 13 Febbraio 2018 13:39
Scritto da Erika Chillemi

street food

«L’obiettivo è quello di essere sempre un passo avanti, cercando di interpretare usi e tendenze della nostra società che cambia. Per questo, il centro storico di Bondeno deve poter ospitare eventi che siano in grado di promuovere la socialità e il valore esperienziale del gusto e dell’acquisto». Il sindaco di Bondeno, Fabio Bergamini, non ha dubbi sul fatto che questa debba essere la strada. Per queste ragione, il Comune sta predisponendo un apposito bando, per cercare un partner per quella che sarà la novità del 2018: uno Street Food Festival. Ovvero, una manifestazione in cui si potranno gustare specialità gastronomiche preparate direttamente per strada, in un percorso, che avrà naturalmente il compito di valorizzare un percorso. In quello che ha a tutti gli effetti le caratteristiche di “centro commerciale naturale”. Vale a dire, il centro storico, con le sue vie di accesso. «Di Street Food parla ormai anche la Fao – sottolinea il vicesindaco Simone Saletti, titolare della delega sulla promozione del territorio – riconoscendo un valore a questa forma di consumo in strada di alimenti e bevande caratteristici, che bene si collega anche con la promozione di prodotti locali, perseguendo il doppio intento di valorizzare le nostre eccellenze enogastronomiche, ma anche, appunto, la frequentazione del centro storico. In un percorso che includa il passaggio davanti a negozi e vetrine a tema». Un percorso che si affianca ad altre iniziative, come “Eire, la festa dei suoni d’Irlanda”. Insomma, il “cibo da consumare in passeggio”, come ulteriore volano di promozione, accanto a fiere, festival musicali (come Eire) e così via. In attesa di definire il programma, il Comune ha già predisposto una delibera per ricercare sponsor e partner per co-gestire l’iniziativa, anche per attività ludiche, musicali e di animazione che faranno da contorno all’evento. La seconda metà di marzo, con l’arrivo della primavera, porterà dunque con sé il primo Street Food Festival del territorio, nella certezza che il piacere del gusto e dell’esperienza possano essere gli ingredienti giusti per il rilancio del centro.

Movida On

Movida On porta in piazza a Ferrara le canzoni di Arianna Poli e le Satire dell’Ariosto, oltre alle interviste della neonata Web Radio Giardino. Il calendario di eventi organizzato da Promeco per i ragazzi che abitualmente si incontrano di fronte al Duomo, giunge al terzo appuntamento, che si terrà mercoledì 11 ottobre alle 21.30.

 

Protagonista della serata sarà la splendida voce di Arianna Poli, talento tra i più interessanti del panorama locale, sicuramente da “tenere d’occhio”. Arianna ha appena compiuto diciotto anni – frequenta l’ultima classe del liceo Ariosto – ma alle spalle ha già diverse esperienze. Il suo debutto informale è cominciato online, su YouTube, piattaforma di condivisione video sulla quale caricava soprattutto cover dei suoi autori di riferimento, italiani come Vasco Brondi, Calcutta, Motta, I Cani, ma anche stranieri come Alt J, Norah Jones, Rihanna. Dal 2013 al 2016 ha cantato e suonato con vari gruppi, impegnata principalmente con voce e chitarra, talvolta anche alla tastiera. Le prime esibizioni del 2013 sono con gli Heart Quakes, nel 2014 con i Duck Straw, formazione con la quale nel 2015 ha vinto il contest di RockaFe, registrando poi il videoclip del brano inedito “Mr K. We Have To Go”. Allieva della Scuola di Musica Moderna, Arianna si è dedicata ultimamente anche alla redazione di Wah Wah Magazine, rivista online dedicata alla musica. Dall’estate 2017 ha iniziato a esibirsi da sola, portando nelle piazze e nei festival i propri brani inediti, incantando il pubblico con le proprie canzoni.

 

Il concerto si terrà in piazza Municipale, mentre in piazza Savonarola, esattamente sotto la statua, chi preferisce il teatro avrà l’occasione di apprezzare la lettura ad alta voce delle satire di Ariosto, organizzata da Ferrara Off e condotta dall’attore Giulio Costa. Lo spettacolo sarà introdotto da Monica Pavani e si concluderà con la riflessione aperta dei ragazzi di Occhio ai Media, italiani di seconda generazione, impegnati da anni nella costruzione di un dibattito positivo sul tema dell’immigrazione e dell’identità. I loro interventi comprenderanno approfondimenti e spunti per stimolare la discussione, che riguarderà la contrapposizione tra ambizioni superflue e desideri necessari, l’importanza del sogno e dei viaggi dell’immaginazione.

 

Lo stesso argomento sarà al centro delle interviste condotte tra i frequentatori di piazza Trento e Trieste dalla redazione under30 di Web Radio Giardino, format che ha inaugurato la prima trasmissione giovedì scorso e che trasmetterà ogni venerdì alle 19 un programma dedicato al progetto, intitolato Movida On Air.

Movida On è un progetto sperimentale che comprende, oltre alle sette date fissate per l’autunno 2017, altrettanti appuntamenti che verranno organizzati nella primavera 2018. Le associazioni che hanno già confermato la loro disponibilità a collaborare sono: Ferrara Off, Gruppo del Tasso, Ilturco, Uisp, Ultimo Baluardo, Web Radio Giardino. Le associazioni interessate a proporre attività all’interno del calendario primaverile possono rivolgersi a promeco@comune.fe.it.