Scuole a Bondeno

Qualche settimana fa erano arrivati i numeri delle pre-iscrizioni degli istituti superiori: Ipssc e liceo scientifico di Bondeno. Ora il quadro è completo, con un tutte le cifre inerenti alle iscrizioni per il prossimo anno scolastico, negli istituti di ogni ordine e grado. Nel dettaglio, sono 71 i bambini iscritti alle scuole primarie del capoluogo, suddivisi in 39 che frequenteranno il tempo pieno e 32 i corsi “a modulo”. 15 gli iscritti alla prima classe delle scuole primarie di Scortichino, un plesso che conta circa un centinaio di alunni frequentanti. Per le scuole secondarie di primo grado (ex medie) di via Gardenghi, complessivamente sono 98 gli studenti iscritti che prenderanno il via alle lezioni a settembre.  A questi numeri vanno aggiunti naturalmente quelli che già si conoscevano: vale a dire, le 77 iscrizioni ai due istituti di via Manzoni: liceo e Ipssc. Ripartiti in 32 nuovi iscritti all’Istituto tecnico e 45 al liceo scientifico, con la probabilità, dunque, della creazione di due classi prime al via dell’anno scolastico 2018-2019, sia per il liceo che per il professionale. Di un «riconoscimento alla qualità dell’offerta formativa», parlano il sindaco Fabio Bergamini e l’assessore alla scuola matildeo, Francesca Aria Poltronieri. «In questi anni, l’investimento sui plessi è stato importante – sottolineano dall’Amministrazione comunale – per quel che riguarda la realizzazione delle scuole antisismiche, agli interventi di adeguamento dell’istituto Bonati di via Gardenghi programmato per quest’anno, ma anche in generale sulle politiche scolastiche: borse di studio per gli studenti meritevoli che si accingono ad iscriversi ai corsi universitari, contributi per l’acquisto di libri di testo per i neo-iscritti, ingenti risorse per trasporto scolastico, mense, laboratori didattici e servizi di pre e post-scuola». Insomma, se la concorrenza con gli istituti dei territori confinanti è un fattore da non trascurare, la qualità dell’offerta didattica e dei risultati formativi (certificati per le scuole superiori anche dalla Fondazione Agnelli) sono il punto di forza del patrimonio scolastico matildeo.

Erika Chillemi

http://comunebondenofe.it/2067-numeri-iscrizioni-scuole-di-bondeno

Annunci

Si punisce la notizia

Guglielmo Golinelli non ci sta e contrattacca. Il militante leghista, denunciato per aver pubblicato il video del cestino scagliato a fine ottobre contro una professoressa al Galilei di Mirandola, ha raccolto la solidarietà dei compagni di partito e sabato 18 novembre ha ribadito su Facebook la sua posizione:

Ho fatto passare qualche ora prima di scrivere questo post, anche perché non è piacevole essere accusati di un reato che comporta fino a 24 mesi di reclusione.
Mi vengono imputate responsabilità penali, per aver condiviso un video che era già virale su whatsapp da diversi giorni e per aver denunciato una situazione scolastica insostenibile.
Si tratta di problematiche di cui tanti erano a conoscenza, ma che nessuno aveva il coraggio di sollevare, al punto da aver provocato l’intervento del Ministro dell’Istruzione.
Sono convinto di aver agito nel giusto, soprattutto nei confronti degli studenti, delle famiglie e del personale perbene che con queste situazioni ci deve convivere tutti i giorni.
Mi assumerò le mie responsabilità nelle sedi opportune, come spero che se le assumano coloro i quali dovevano evitare e/o risolvere questa condizione di degrado.

E’ dovere della politica denunciare e offrire soluzioni ai problemi della convivenza e della vita pubblica, senza nascondere la testa sotto la sabbia.
Ringrazio di cuore tutti gli amici e i fratelli che mi stanno manifestando la loro solidarietà.

LEGGI ANCHE:

Pubblicò il video del lancio del cestino sulla professoressa, denunciato

Denunciato per il video del lancio del cestino: la Lega si stringe attorno a Golinelli

The post Denunciato per il video del lancio del cestino: Golinelli contrattacca appeared first on SulPanaro | News.

Primo giorno di scuola

Non si può prevedere tutto, ecco a cosa serve l’educazione

Tragedia nel pomeriggio di giovedì 14 settembre a Moglia, nel mantovano, dove è deceduto in un incidente stradale un bambino di 13 anni, Riccardo Roversi, di Reggiolo. Il ragazzino era uscito per un giro in bicicletta con il nonno e stava percorrendo una stradina di campagna, via Tullie. Al momento di svoltare sulla Provinciale per tornare a casa, secondo la ricostruzione fatta dalla Gazzetta di Mantova, il 13enne ha fatto una curva troppo larga andando a invadere la corsia opposta. Proprio in quel momento stava arrivando un’automobile, la Bmw di un 25enne di Bondeno di Gonzaga, che lo ha centrato in pieno nonostante il tentativo di frenata.

Inutili i soccorsi, il bambino era caduto violentemente e per lui non c’è stato nulla da fare. Illeso, ma sotto shock, il conducente della Bmw.

The post Muore a 13 anni investito in bicicletta appeared first on SulPanaro | News.

Aumentano le tariffe a Finale

La Giunta Palazzi ha varato un incremento generalizzato delle tariffe dei servizi scolastici che ha toccato il nido e i servizi integrativi per la prima infanzia, la scuola dell’infanzia e il trasporto scolastico. Nella sostanza pochissime famiglie, tra le tante che si servono dei servizi educativi e scolastici, non saranno interessate da tali aumenti.
“Le conseguenze concrete sui bilanci familiari sono pesanti – scrive Sinistra Civica per Finale Emilia – ad esempio, una famiglia con entrambi i genitori con lavoro dipendente, casa in affitto e un figlio al nido che si collocano in fascia ISEE tra i 20.000 e i 22.000 € (parliamo di una condizione economica non certo privilegiata e comune a molte famiglie) pagherebbe una retta mensile di 311 € (+16 €/mese) per un totale 144 € in più all’anno. Se poi questa famiglia, per motivi di lavoro, ha bisogno del post scuola al nido paga altri 200 € all’anno, con un incremento tariffario di 64 €. Stessa musica per il pre ingresso e il prolungamento orario alla scuola materna e per il trasporto scolastico, dove le famiglie sono chiamate a pagare aumenti medi del 25%”.

The post Finale Emilia, manovra sul bilancio. Aumentano le tariffe per nido e scuola appeared first on SulPanaro | News.

Borse di studio

La Regione Emilia-Romagna con deliberazione della Giunta n. 2328 del 21 dicembre 2016 ha approvato i criteri di riparto delle risorse regionali e i requisiti per l’assegnazione delle borse di studio per l’a.s. 2016/2017 (L.R. 26/2001 Diritto allo studio), fissando il 15 febbraio 2017 e il 31 marzo 2017 il termine rispettivamente di apertura e di chiusura dei bandi provinciali/metropolitano.

A partire dal 15 febbraio 2017 le famiglie potranno presentare domanda esclusivamente on-line all’indirizzo https://scuola.er-go.it/, e da questo link è possibile scaricare la guidaper l’utilizzo dell’applicativo.

Requisiti per fare domanda

I destinatari dei contributi sono:

– tutti gli studenti residenti sul territorio regionale, frequentanti:

  • le prime due classi delle scuole secondarie di secondo grado del sistema nazionale di istruzione;
  • il secondo anno dell’IeFP presso un ente di formazione professionale accreditato per l’obbligo di istruzione che opera nel Sistema regionale IeFP;
  • le prime due annualità dei progetti personalizzati dell’IeFP;

– in possesso del requisito reddituale (Isee 2017 inferiore a euro 10.632,94) che risultino aver completato l’anno scolastico 2016/2017.

Gli studenti immigrati privi di residenza si considerano residenti nel Comune in cui sono domiciliati.

Si invitano le famiglie a:

1. avere disponibilità di un indirizzo e-maile di un numero di cellulare nazionale per la registrazione all’applicativo e la presentazione della domanda;

2. attivarsi per il rilascio dell’attestazione ISEE 2017 – L’ISEE o Indicatore della Situazione Economica Equivalente delle famiglie richiesto è quello per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni (coincidente con ISEE ordinario qualora il nucleo familiare non si trovi nelle casistiche disciplinate dall’art. 7 del D.P.C.M. 159/13) e viene calcolato secondo criteri unificati a livello nazionale.


Per maggiori informazioni
consultare il sito della Regione E-R – Scuola – notizie 2017 – borse di studio o il sito della provincia di Ferrara – diritto allo studio

Notte nazionale del Liceo Classico

Venerdì 13 gennaio 2017, dalle 18.00 alle 24.00

Eventi, rappresentazioni teatrali, conferenze, mostre fotografiche e tante altre iniziative organizzate dal Liceo Classico “G.Cevolani” di Cento. ll programma della serata è a cura di studenti, ex studenti e docenti del liceo “Cevolani”. Leggi tutto

Da Infinito a infinito

Il Liceo Scientifico Statale “Morando Morandi” di Finale Emilia, con il progetto “Da infinito a infinito… – Meraviglie della terra e del cielo tra l’infinitamente piccolo e l’infinitamente grande”, è risultato vincitore del concorso nazionale “Progetti didattici nei musei, nei siti di interesse archeologico, storico e culturale o nelle istituzioni culturali e scientifiche”. Progetto che verrà presentato sabato 17 dicembre con una serie di iniziative in programma a Finale Emilia e San Giovanni in Persiceto.
Il progetto è stato infatti realizzato con il Museo del Cielo e della Terra di San Giovanni in Persiceto (BO) e in collaborazione con l’Istituto Tecnico Agrario Statale “I. Calvi”, l’Istituto Comprensivo “E. Castelfranchi”, il Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna e il Consorzio Futuro in Ricerca dell’Università di Ferrara. Scopo del progetto è valorizzare le risorse e le strutture del Museo del Cielo e della Terra attraverso una nuova applicazione per esperienze museali assistite, che prevede l’uso di nuova tecnologia di localizzazione dei Beacons (BLE: Bluetooth Low Energy) al fine di rendere accattivante e coinvolgente la visita alle esposizioni. Inoltre tale applicazione è collegata con un sistema di geo-localizzazione esterna e di gestione delle mappe, che possono condurre il visitatore alla scoperta delle diverse sezioni del Museo del Cielo e della Terra dislocate sul territorio di San Giovanni in Persiceto: l’area astronomica, il Laboratorio di Fisica, l’Orto Botanico e il Laboratorio dell’Insetto. Sulla base delle spiegazioni e dei materiali forniti dagli esperti del Museo, gli studenti hanno elaborato i contenuti dei supporti esplicativi mediante stesura di testi, registrazioni audio, realizzazione di video e di traduzioni multilingue. Inoltre sono stati sviluppati anche supporti tradizionali, nello specifico due guide.

Questo il programma della giornata.

Aula magna del Liceo «Morando Morandi» di Finale Emilia

ore 11.00
Saluto delle autorità
Anna Maria Silvestris, Liceo M. Morandi
Silvia Menabue. Ufficio scolastico di Modena
Emilia Muratori, provincia di Modena
Sandro Palazzi, Sindaco di Finale Emilia
Presentazione del progetto
Marco Marchesini e studenti Liceo M. Morandi

Interverrano:
Silvia Marvelli, Museo Archeologico Ambientale.
Carmela Vaccaro, Università degli Studi di Ferrara
Gilmo Vianello, Università degli Studi di Bologna

Saranno presenti:
Maura Zini, Istituto Tecnico Agrario “I. Calvi”
Annalisa Maini, Istituto Comprensivo “E. Castelfranchi”

ore 12,30
Osservazione del sole con il telescopio solare
a cura di Romano Serra del Museo del Cielo e della Terra

Museo del Cielo e della Terra, San Giovanni in Persiceto

ore 16.30
Presentazione del Museo
Romano Serra e Serena Bedeschi del Museo del Cielo e della Terra
Studenti Liceo M. Morandi

ore 17.00
Inaugurazione del nuovo sistema multimediale di audioguide tramite Beacons
Lorenzo Pellegatti, Sindaco del Comune di San Giovanni in Persiceto
Maura Pagnoni, assessore alla Cultura
Anna Maria Silvestris, Liceo «M. Morandi»
Silvia Marvelli, Museo del Cielo e della Terra
Fiamma Lenzi, IBC-Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

ore 17,30
Tavola rotonda coordinata da Anna Maria Silvestris, Liceo «M. Morandi»
Interverranno:
Silvia Marvelli, Museo Archeologico Ambientale
Fiamma Lenzi, IBC-Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna
Carmela Vaccaro, Università degli Studi di Ferrara
Gilmo Vianello, Università degli Studi di Bologna
Andrea Belletti, Comune di San Giovanni in Persiceto
Attilio Casella BTG Tecnologie

ore 18.00
Osservazione del cielo e spettacolo all’interno della cupola stellata del Planetario
Marco Cattelan, Museo del Cielo e della Terra
ore 18.30
Aperitivo… sotto le stelle!

The post Gli studenti del Morandi in tour con il progetto sui musei appeared first on SulPanaro | News.

Perché solo a Camposanto?

Giovedì a Camposanto si parte con le esposizioni delle Tesi di Laurea alla cittadinanza. L’iniziativa si chiama !Questa è la mia tesi” e si inserisce tra le attività culturali che vogliono facilitare la formazione e l’aggiornamento continuo degli adulti, contribuendo anche a fornire informazioni su percorsi di studi a giovani laureandi, nonché la possibilità di presentare la propria Tesi di laurea con una tempistica più ampia rispetto a quella solitamente concessa dalle Facoltà in sede di discussione.
Come spiega l’assessore all’Istruzione Luca Gherardi, “Abbiamo approvato un regolamento di partecipazione e sono già pervenute diverse richieste che ci fanno pensare ad un percorso che durerà nel tempo.
A tutti coloro che hanno voluto inviare la loro disponibilità, il mio grazie fin da ora: alle persone interessate, l’invito a partecipare poiché riteniamo doveroso da parte dell’Amministrazione valorizzare chi ha portato a termine un percorso di studi complesso e approfondito e ancora più giusto riteniamo giusto valorizzarle nel loro paese.
Ricordo che sono ammesse Tesi triennali, Tesi specialistiche, Tesi di vecchio ordinamento e Tesi di Master di Primo e di Secondo Livello. Non sono previsti limiti di età e di provenienza dei candidati relatori, ma sarà data la precedenza ai residenti nel Comune di Camposanto”

.
Nel corso degli appuntamenti rivolti alla cittadinanza, il primo dei quali sarà giovedì 15 dicembre alle ore 20,45 in Sala Ariston, i laureati presenteranno le loro Tesi e sarà dato spazio anche ad un eventuale dibattito. Le Tesi illustrate saranno conservate in Biblioteca e implementeranno il patrimonio culturale del nostro Comune che vuole continuare a dare spazio alle competenze acquisite da chi lo abita. Per i dettagli sul Regolamento si rimanda all’area dedicata sul sito istituzionale del Comune.
Alla cittadinanza infine, “l’invito a non mancare a questi appuntamenti che mi auguro possano continuare nel tempo e diventare un’occasione per chi partecipa di insegnare e al tempo stesso di imparare£.

The post A Camposanto iniziano le esposizioni delle Tesi di Laurea alla cittadinanza appeared first on SulPanaro | News.

Contributi libri di testo

Si informano le famiglie che per l’a.s. 2016/17 la richiesta di contributo per i libri di testo per gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado della regione dovrà essere presentata dal 1° al 30
settembre 2016 ESCLUSIVAMENTE ON LINE. Questa nuova modalità infatti consentirà di accelerare l’erogazione del beneficio alle famiglie.
Le modalità dettagliate per presentare la domanda verranno diffuse e rese pubbliche da Regione Emilia-Romagna, Ufficio Scolastico Regionale, Comuni e Scuole attraverso i canali di comunicazione (siti web, circolari..) prima della pubblicazione degli avvisi comunali.

Si invitano le famiglie a:

– attivarsi per il rilascio dell’attestazione ISEE 2016 * (rilasciata dopo il 15/01/16), in quanto viene richiesto il requisito economico (soglia Isee di 10.632,94 euro).
*L’ISEE o Indicatore della Situazione Economica Equivalente delle famiglie viene calcolato secondo criteri unificati a livello nazionale e per calcolarlo gratuitamente ci si può: a) rivolgere ai Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.) autorizzati, al Comune di residenza, alle sedi INPS presenti nel territorio; b) collegare al sito ww.inps.it – “Servizi on line”, compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) on line.
– conservare la documentazione di spesa relativa all’acquisto dei libri di testo.
– avere la disponibilità di un indirizzo e-mail.
Si informa che qualora i Comuni di residenza pubblichino i propri bandi prima del mese di settembre 2016 occorrerà fare riferimento alle modalità delle presentazione delle domande ivi contenute per evitare la presentazione di due domande.

Per info: http://scuola.regione.emilia-romagna.it/

Mail: istruzione@regione.emilia-romagna.it

Fonte: http://www.comune.bondeno.fe.it/1332-scuola-contributi-libri-domande-su-web