Open day

Doppio appuntamento:

La mattina alla Casa della salute

al pomeriggio

Sabato 11 gennaio (dalle ore 15 alle 17) è previsto l’open day delle scuole superiori

“Carducci” di Bondeno: alunni e insegnanti del liceo scientifico e dell’Istituto professionale statale per i servizi commerciali saranno disponibili per presentare le offerte formative, in via Manzoni 2.

Il modello Bondeno

. «Bondeno è un modello di forza, di orgoglio, di coraggio, di ripartenza, di ricostruzione e di buona amministrazione – ha detto ieri a Bondeno Matteo Salvini –. Quindi, mi piacerebbe che il modello di buona amministrazione passasse direttamente in Regione. E’ passato in Comune  a Ferrara, ed il 26 gennaio può arrivare anche in Regione e le cose cambieranno da così a così».

Il cenno che fa Salvini con la mano è inequivocabile. Soprattutto, perché attorno al “Capitano” c’erano il sindaco di Bondeno, Fabio Bergamini, candidato alle elezioni regionali, e l’attuale primo cittadino di Ferrara, Alan Fabbri, che proprio da Bondeno ha cominciato la sua avventura politica. Fabio Bergamini è l’uomo che secondo il segretario federale del Carroccio può contribuire a portare il nuovo “verbo” in Regione. Salvini ha visitato ieri, durante la festa della Befana a Bondeno, l’Agri-Market aperto proprio sotto il municipio, prendendo confidenza con i marchi “Deco” con cui il Comune ha certificato i suoi prodotti a chilometro zero, che creano indotto e garantiscono la qualità ai consumatori.

Poi, il consueto bagno di folla e selfie. Con Matteo Salvini, c’era anche il segretario della Lega Emilia, Gianluca Vinci: «Come Lega, abbiamo puntato da diversi mesi sulle figure dei sindaci, perché rappresentano i territori e sanno quali sono le esigenze dei cittadini. Quella di Fabio Bergamini, assieme ad altre candidature che abbiamo sostenuto in tutta l’Emilia-Romagna – spiega Vinci – rappresenta la volontà di portare in Regione un’esperienza di buona amministrazione del territorio che, a questo punto, dovrà arrivare anche a Bologna: la Regione ha molti poteri, un bilancio importante che supera i 12 miliardi di euro, ma il cittadino non lo sa, perché la Regione non conosce il cittadino. In questo modo, noi cerchiamo di fare funzionare la macchina amministrativa, come già funziona in Veneto e in Lombardia».

Ufficio stampa Fabio Bergamini (Lega)

Presepio vivente

Nel comune di Bondeno, in una piccola frazione, un grande parroco, Don Mario, e una grande comunità, i Ciuciùn dl’Usdàl, hanno realizzato un’impresa … un gigantesco presepio dove si possono ritrovare, grazie ai figuranti, le antiche attività della locale civiltà contadina ed i simboli della “ferraresità” rappresentati dal prospetto del castello Estense e dai TrePonti di Comacchio … questo paese si chiama Ospitale … di nome e di fatto !! 🥰

presepio4presepio1presepio2presepio3

Marco Dondi su Facebook

Da piantare subito

Essenze arboree, gratis per la popolazione. Un “esercito” di nuove piante che permetterà di rinverdire una superficie di territorio pari ad un ettaro. Ovviamente, non tutte nello stesso punto, perché ogni cittadino potrà prelevare e ripiantumare le proprie. «Si tratta di un progetto che stiamo portando avanti in collaborazione con l’Associazione Terre Matildee e la Regione – dicono il sindaco Fabio Bergamini e l’assessore all’ambiente, Marco Vincenzi –. L’idea è quella di ripopolare il territorio di essenze arboree autoctone e caratteristiche di questi luoghi, come gelsi, noccioli, ontani, frassini e ciliegi, perché le piante sono un polmone verde per il pianeta e i boschi rigeneratori ambientali. Le 500 piante che verranno distribuite permetteranno di coprire una superficie pari ad un ettaro, e non importa se non sarà un ettaro omogeneo. Nel senso che ciascuno (piantumando un albero) contribuirà a perseguire l’obiettivo del “bosco diffuso”». Un ettaro di nuove piante ogni anno darà certamente il proprio contributo in termini di assorbimento di anidride carbonica. Basta pensare che un ettaro di terreno “verde” assorbe circa 5 tonnellate di carbonio ogni anno. Certamente, l’ambiente “ringrazia”. «Preleveremo le piante a radice nuda presso la Regione e sabato 30 novembre procederemo alla distribuzione (dalle ore 9 alle 12) all’Agri-Market gestito dalla nostra associazione di agricoltori sotto il municipio – dice il presidente di Terre Matildee, Gino Alberghini –. Ciascun cittadino potrà venirle a ritirare, secondo quelle che sono le proprie preferenze ed esigenze. Essendo piante a radice nuda necessitano di essere piantumate subito, ma per casi particolari si potrà prenotare il proprio alberello che verrà trattato con tutte le cure del caso fino al momento del suo ritiro». L’Agri-Market, infatti, è aperto anche ogni martedì durante il mercato cittadino. «L’obiettivo è quello di dare continuità a questo percorso – conclude Fabio Bergamini – per dare il nostro contributo alla piantumazione di nuovi alberi». Per informazioni e prenotazioni delle proprie piante, si potrà contattare il seguente numero: 370-3113721.

ESSENZE ARBOREE IN DISTRIBUZIONE

Sciopero dei benzinai

Nonostante il grido d’allarme sia stato lanciato più volte negli ultimi anniil settore della distribuzione dei carburanti è stato completamente abbandonato a se stesso e si è quindi assistito alla progressiva diffusione di varie forme di illegalità: sia sotto l’aspetto fiscale, in termini di evasione Iva e accise, sia contrattuale. Noi gestori non possiamo più tollerare questo atteggiamento che accolla sulle nostre spalle tutti gli oneri senza nessuna tutela.

Queste le principali motivazioni che portano anche la FAIB (Federazione Italiana Autonoma Benzinai) Confesercenti – assieme alle altre organizzazioni di categoria Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio – a proclamare per mercoledì 6 e giovedì 7 novembre prossimi due giornate di sciopero nazionale di gestori sia sulla rete ordinaria che sulla rete autostradale, self service compresi. L’agitazione inizierà alle ore 7.00 del 6 novembre e terminerà alle ore 7.00 dell’ 8 novembre.

Denunciamo la complicità in questo atteggiamento di tutti gli altri attori della filiera – così Franco Giberti, presidente di FAIB Confesercenti Modena – A questo si somma la ritrosia delle compagnie petrolifere e dei retisti privati che non rinnovano gli accordi scaduti oramai da anni, non riconoscendo l’adeguamento dei margini in modo congruo da consentire alle gestioni di poter sopravvivere e far fronte ai maggiori costi di gestione”.

Secondo stime accreditate, quanto prudenti, il fenomeno dell’illegalità nella distribuzione dei carburanti, figlia delle liberalizzazioni selvagge e della conseguente destrutturazione del mercato, interessa una quota che si aggira intorno al 15% su un totale di 30 miliardi di litri erogati. La quantità di denaro sottratta alla collettività, incassata da criminali più o meno organizzati, è incommensurabile, con ricadute sia sulla qualità dei prodotti immessi nei serbatoi di automobilisti ignari, sia sulla concorrenza.

The post Protesta dei benzinai contro dilagante illegalità nella distribuzione dei carburanti appeared first on SulPanaro | News.

Cultura, humanitas e formazione: fattori di sviluppo della creatività aziendale

mercoledì 30 ottobre 2019 ore 15

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara

A cura di AIF Associazione Italiana Formatori Emilia-Romagna

Alessandro Chili, Galileo Dallolio, Paolo Rebaudengo di olivettiana.it dialogano con AIF Associazione Italiana Formatori Emilia-Romagna sulle biografie di:
Renzo Zorzi, responsabile dell’identità culturale Olivetti dal dopoguerra al 1986
Natale Capellaro, ex operaio poi direttore generale in Olivetti, inventore delle prima calcolatrice scrivente
Pier Giorgio Perotto, inventore del primo personal computer al mondo, la P101 Olivetti.
L’incontro verte sull’importanza di proporre all’attenzione collettiva esperienze tratte da grandi realtà come la Olivetti. I personaggi qui raccontati rappresentano un grande esempio di come stimolare la crescita nei collaboratori e creare le condizioni perché essi possano contribuire in maniera sostanziale allo sviluppo dell’azienda anche dopo la scomparsa dei fondatori, sia una delle chiavi più importanti per il progredire delle attuali realtà aziendali.
A cura di AIF Associazione Italiana Formatori Emilia-Romagna