Ferrara in streaming

I martedi dell’Urban Center – Le risposte alle domande più comuni sulle trasformazioni della città

  • 16 ottobre, ore 17.30: QUALE IL DISEGNO DELLA GRANDE CORNICE VERDE? Baluardo dell’Amore, Baluardo di San Lorenzo, Porta Paola, Piazza Verdi
    Relatori Aldo Modonesi Natascia Frasson. Modera: Dalia Bighinati
  • Urban Center – Corso Isonzo 137 – Ferrara
  • Gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook Città di Ferrara e sarà possibile intervenire in tempo reale.
  • http://www.urbancenterferrara.it/
  • Orari: ore 17.30-19.30
  • Ingresso: gratuito

Giornata del contemporaneo

Sabato 13 ottobre 2018

 

QUATTORDICESIMA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

Iniziativa promossa da AMACI – Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani

 

Marcello Maloberti. Vir Temporis Acti

Galleria Civica di Modena

Palazzo Santa Margherita

Corso Canalgrande 103, Modena

 

Ingresso libero, ore 11-19

 

Sabato 13 ottobre 2018 si terrà la Quattordicesima Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione organizzata per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico promossa da AMACI, di cui Galleria Civica di Modena è uno dei membri fondatori.

Per l’occasione, l’istituzione modenese aderisce alla realizzazione di una mostra diffusa di Marcello Maloberti nei musei di arte contemporanea di diverse città italiane. L’iniziativa coinvolge i musei associati i quali ospiteranno simultaneamente, per la durata di un giorno, una selezione di opere dell’artista, per offrire ai visitatori la possibilità di conoscere e approfondire la sua produzione performativa.

 

Presso gli spazi della Galleria Civica a Palazzo Santa Margherita, dalle ore 11 alle 19, sarà esposta l’opera fotografica di Marcello Maloberti Vir Temporis Acti (2016), scattata nel corso di una serie di performance realizzate dal noto artista italiano all’interno di musei internazionali. Nell’immagine compare un ragazzo seduto a terra, impegnato nell’atto di ritagliare sculture da una serie di libri sull’arte antica di Egizi, Sumeri, Assiri, Atzechi ed Etruschi, per poi abbandonarle sul pavimento. Ambientata all’interno degli spazi espositivi della Quadriennale di Roma, l’azione produce come risultato l’invasione di un luogo di grande transito da parte di centinaia di immagini, dove l’incessante passaggio dei visitatori modifica costantemente la posizione dei ritagli, dando vita a un enorme assemblaggio visivo in continua evoluzione, come fosse un sito archeologico contemporaneo. Il gesto del ritagliare ricostruisce una memoria dove si mescolano e si fondono insieme luoghi, tempi e culture diverse.

Frammenti di immagini per una storia comune

 

Parallelamente, nel chiostro di Palazzo Santa Margherita, si svolgerà dalle ore 10.30 alle ore 19  un’attività aperta a tutti dal titolo Frammenti di immagini per una storia comune.

Bambini, ragazzi e adulti sono invitati a partecipare alla creazione di una grande opera collettiva, un collage di immagini, idee e sensazioni che unirà identità differenti pronte a vivere un’esperienza per celebrare l’arte come momento di aggregazione e condivisione.

 

L’iniziativa dà avvio al programma di attività pedagogiche sviluppato dal nuovo Dipartimento di Educazione di FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE.

Si ringrazia Scatolificio Cartotecnica Modenese, partner tecnico dell’iniziativa.

Ingresso libero alle mostre di FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE e visite guidate

 

Per l’intera giornata sarà inoltre possibile visitare liberamente tutte le mostre prodotte da FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE e partecipare alle relative visite guidate:

 

Ryoichi Kurokawa. al-jabr (algebra)

Galleria Civica di Modena

Palazzo Santa Margherita

Corso Canalgrande 103 – Modena

Visita guidata: ore 16  

Orario di apertura: ore 11-19

Jon Rafman. Il viaggiatore mentale

Palazzina dei Giardini

Corso Cavour 2 – Modena

Visita guidata: ore 17.30

Orario di apertura: ore 11-19

Gianfranco Baruchello. Doux comme saveur (A partire dal dolce)

MATA – Ex Manifattura Tabacchi
Via della Manifattura dei Tabacchi, 83 – Modena

Orario di apertura: ore 11-19

Vero o falso?

Le figurine sotto la lente d’ingrandimento della scienza

Museo della Figurina

Palazzo Santa Margherita

Corso Canalgrande 103 – Modena

Orario di apertura: ore 11-19

Gli eventi sono organizzati in occasione della Quattordicesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI

Non solo Pop!

NON SOLO POP!
Opere degli anni Sessanta dalla collezione del MAGI’900
inaugurazione
Sabato 6 ottobre alle ore 17.00

Oltre cento artisti e una grande varietà di linguaggi per celebrare la vivacità di un decennio che ancora cattura lo sguardo e ci sorprende. E, per ricordare il legame tra industria, sperimentazione e creatività negli anni Sessanta, in occasione dell’apertura della mostra saranno con noi l’assessore regionale Patrizio Bianchi e gli imprenditori     Enrico Fava, Marino Golinelli, Tonino Lamborghini e Ugo Poppi.
 

A cura di Valeria Tassinari

Opere di:

Getulio Alviani, Marina Amadio, Vincenzo Arena, Rodolfo Aricò, Orazio Bacci,Afro Basaldella,Mirko Basaldella,Fabrizio Bertuccioli,Alberto Biasi,Alessandra Bonelli,Carlo Bonfà,Maurizio Bonora,
Aldo Borgonzoni,Dino Boschi,Paolo Buggiani,Enrico Bugli,Sara Campesan,Carmelo Cappello,
Gaetano Carboni,Antonio Carena,Mino Ceretti,Giorgio Cigna,Marcello Confetti,Carlo Cremaschi,
Pirro Cuniberti,Sandro De Alexandris,Paola De Laurentiis,Mino Delle Site,Gerardo Di Fiore,
Luciano Fabro,Giuseppe Ferrari,Alfredo Ferretti,Gianfranco Ferroni,Lucio Fontana,Antonio Frasnedi,
Carlo Gajani,Marcolino Gandini,Marco Gastini,Gustavo Giulietti,Gianfranco Goberti,Maurizio Guala,
Renato Guttuso,Ettore Innocente,Ugo La Pietra,Franco Lastraioli,Mario Lattes,Ermanno Leinardi,
Sandro Luporini,Roberto Malquori,Renato Mambor,Mauro Manfredi,Edgardo Mannucci,
Umberto Mariani,Fernando Mariotti,Gino Marotta,Mario Martinelli,Rosaria Matarese,Carlo Mattioli,
Antonio Mazzotti,Fausto Melotti,Sante Monachesi,Mattia Moreni,Luigi Montanarini,Rosario Murabito,
Miles (Francesco Mussi),Mario Nanni,Ugo Nespolo,Claudio Parmiggiani,Romano Perusini,
Pietro Plescan,Arnaldo Pomodoro,Gaetano Pompa,Giacomo Porzano,Concetto Pozzati,
Carlo Quattrucci,Pierluigi Rampinelli,Piero Raspi,Berto Ravotti,Antonio Recalcati,Joaquìn Roca Rey,
Franco Rosselli,Gianni Ruffi,Alfonso Salardi,Franco Sarnari,Sergio Sarri,Loreno Sguanci,
Emilio Scanavino,Renzo Schirolli,Turi Simeti,Enrico Sirello,Cesare Siviglia, Sarai Sherman,
Francesco Somaini,Renato Spagnoli,Tino Stefanoni,Attilio Steffanoni,Ugo Sterpini,Cesare Tacchi,
Luca Vernizzi,Pasquale Verrusio,Bruno Vidoni,Daniela Zampini,Tono Zancanaro,Guido Ziveri,
Giuseppe Zunica.

Clicca qui per saperne di più!

Courbet e la natura

Per la prima volta dopo circa cinquant’anni dall’ultima rassegna a lui dedicata, Gustave Courbet torna in Italia. Palazzo dei Diamanti gli rende omaggio con un’importante retrospettiva che racconterà la carriera del grande maestro francese approfondendo, in particolare, la sua ampia produzione di paesaggi e il suo singolare rapporto con la natura

  • Dal 22 settembre 2018 al 6 gennaio 2019

  • Palazzo dei Diamanti – Corso Ercole I d’Este 21 – Ferrara
  • http://www.palazzodiamanti.it
  • OrariAperto tutti i giorni: 9.00 – 19.00. La biglietteria chiude 30 minuti prima.
  • Ingresso:
    Tariffe (audioguida / radioguida inclusa)
    Intero: € 13,00
    Ridotto: € 11,00 (dai 6 ai 18 anni compresi, over 65, studenti universitari, categorie convenzionate, possessori MyFe Card)
    Gruppi: € 11,00 (min. 15 persone, 1 gratuità ogni 20 paganti)
    Scuole: € 5,00 (2 accompagnatori gratuiti per classe)
    Gratuito: bambini sotto ai 6 anni, disabili al 100% con un accompagnatore, giornalisti e guide turistiche con tesserino, membri ICOM, militari in divisa
    Biglietto open/regalo: € 16,00.
    Biglietto online: solo per singoli visitatori (i biglietti non sono rimborsabili).
    Prevendita: € 1,00 a persona (scuole escluse).

Mostre a Modena

Presentate alla stampa le nuove mostre di FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE che inaugurano venerdì 14 settembre 2018 alle ore 18 in occasione di festivalfilosofia.

 


Jon Rafman. Il viaggiatore mentale
,

14 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

A cura di Diana Baldon

Palazzina dei Giardini

Corso Cavour, 2 – Modena

 

Presentata da Fondazione Fotografia Modena insieme alla Galleria Civica di Modena, è la prima ampia personale dell’artista canadese in un’istituzione Italiana.

La mostra comprende una selezione di installazioni multimediali che ripercorrono la produzione di Rafman a partire dal 2011 ad oggi.

Servendosi di linguaggi e supporti diversi, che vanno dalla fotografia al video, dalla scultura all’installazione, Rafman indaga la fusione sempre più indistinta tra la realtà e la sua simulazione nella società contemporanea attraverso opere che confondono i confini tra il materiale e il virtuale, tra i corpi in carne e ossa e le loro repliche tecnologiche
Sabato 15 settembre alle ore 22.30 nel Chiostro di Palazzo Santa Margherita Jon Rafman dialogherà con Diana Baldon nell’ambito dell’incontro Antropologia di un mondo virtuale.

 

Download cartella stampa


Ryoichi Kurokawa. al-jabr (algebra)

14 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

A cura di NODE – festival internazionale di musica elettronica e live media

Palazzo Santa Margherita

Corso Canalgrande, 103 – Modena

 

La mostra, prima personale in un’istituzione Italiana dell’artista giapponese, raccoglie negli spazi della Galleria Civica di Modena alcune tra le sue produzioni recenti più significative, attraverso un percorso multisensoriale caratterizzato da imponenti opere audiovisive, installazioni, sculture e stampe digitali.

Originario di Osaka ma residente a Berlino, Kurokawa descrive i suoi lavori come sculture “time-based”, ovvero un’arte fondata sullo scorrimento temporale, dove suono e immagine si uniscono in modo indivisibile. Sinfonie di suoni che, in combinazione con paesaggi digitali generati al computer, cambiano il modo in cui lo spettatore percepisce il reale.

 

Download cartella stampa


Vero o falso? Le figurine sotto la lente d’ingrandimento della scienza

14 settembre 2018 – 24 febbraio 2019

A cura di Pleiadi Emilia

Palazzo Santa Margherita

Corso Canalgrande, 103 – Modena

 

La mostra indaga il rapporto tra scienza e verità attraverso le collezioni del Museo della Figurina, conducendo il pubblico all’interno del laboratorio scientifico, luogo simbolo dell’obiettività e dell’attendibilità.

Il tema “vero o falso” è declinato in tre macro ambiti (medicina, alimentazione e ambiente), rivelando trucchi, illusioni ottiche e cinematografiche, ma anche le visioni oniriche di fine Ottocento, alcune delle quali si sono avverate determinando un importante progresso per l’intero genere umano.

 

Download cartella stampa


Gianfranco Baruchello. Doux comme saveur (A partire dal dolce) 

14 settembre – 4 novembre 2018

MATA – Ex Manifattura Tabacchi

Via Manifattura Tabacchi, 83 – Modena

 

La mostra, realizzata in collaborazione con il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto e la Fondazione Baruchello di Roma, è composta da video proiettati per la prima volta dopo il recente restauro delle pellicole originali, parte di un progetto dell’artista sul sapore dolce, con interviste a filosofi, critici, poeti e artisti della cultura francese.

Sabato 15 settembre alle ore 18.30 l’artista Gianfranco Baruchello incontrerà il pubblico e discuterà il progetto con Carla Subrizi (Presidente della Fondazione Baruchello, Roma, e Professore Associato di Storia dell’arte contemporanea presso la Sapienza Università di Roma) e Gianfranco Maraniello (Direttore Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto).

 

Download cartella stampa

Ingresso libero a tutte le mostre nei giorni di festivalfilosofia:

venerdì 14 settembre, ore 9-23

sabato 15 settembre, ore 9-24

domenica 16 settembre, ore 9-21