Chiudono anche le sagre

SAN FELICE SUL PANARO – La Sagra del Molino chiude: “Troppa burocrazia, non ce la facciamo”, dicono i volontari. Era una delle sagre storiche di San Felice sul Panaro, ne sono state realizzate fino a oggi più di 50 edizioni. In via Tassi residenti e sanfeliciani tutti sono passati almeno una volta a mangiare gnocco fritto e altre prelibatezze.

Ma la sagra del Molino si schianta contro le nuove disposizioni burocratiche che, con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza contro gli attentati terroristici e varie disgrazie, impongono nuovi obblighi agli organizzatori di manifestazioni. Troppo difficili da ottemperare per chi mette su una sagra come volontario, per organizzare qualcosa di bello nel suo quartiere.
I costi sono altissimi: tanto per capire, bisogna ad esempio pagare gli addetti alla sicurezza (lo scorso anno per questa sagra se ne sono andati 600 euro), adeguare gli strumenti di cucina alle nuove norme (sempre qui per mettere in sicurezza la friggitrice si sono spesi 800 euro) e aggiornarsi continuamente. Troppi costi e troppi impegni per una iniziativa come questa. Solo la burocrazia ha potuto fermare l’impegno dei volontari.

Così, la Sagra del Molino chiude.

Ne dà notizia Ernesto Suffritti, uno degli organizzatori:

Siamo arrivati a Maggio, e notoriamente alla fine del mese , con la conclusione del rosario con la Santa Processione, che si chiudeva presso la tensostruttura istallata per lo svolgimento della tradizionale Sagra del Molino del quartiere omonimo in San Felice sul Panaro

Quest’anno purtroppo il Comitato Sagra del Molino ha deciso di sospendere lo svolgimento della Sagra che sarebbe stata la 58 edizione , le nuove disposizioni in materia di sicurezza, obbligano a sempre maggiori prescrizioni onerose con spese che il comitato sagra, solo volontari, non ha la possibilità di sostenere.
Purtroppo, per cercare di evitare infausti eventi come accaduto, si prendono provvedimenti drastici che piccole comunità non riescono ad adeguarsi e così vanno a perdersi tradizioni popolari tipiche delle varie comunità con le loro caratteristiche.
Negli anni a venire se ci sarà la provvidenza a darci una mano , chissà se la Sagra del Molino rinascerà…la speranza è l’ultima a morire
Un caro saluto dal Comitato Sagra del Molino

Stupore e rammarico tra i cittadini della zona all’annuncio che cala il sipario sulla tanto amata Sagra.

The post Dopo più di 50 edizioni la Sagra del Molino chiude: “Troppa burocrazia, non ce la facciamo” appeared first on SulPanaro | News.

Annunci

Centro raccolta rifiuti

Si informa la cittadinanza che a partire dal mese di gennaio i contenitori

posti all’esterno dei centri di raccolta verranno definitivamente rimossi

per evitare problematiche igienico-sanitarie dovute all’utilizzo improprio che ne è stato fatto, con frequenti abbandoni di abnormi quantitativi di rifiuti in tutta l’area esterna al centro di raccolta.

Tuttavia l’Amministrazione comunale di Bondeno, insieme con CLARA S.p.A., ha deciso di compensare la rimozione dei contenitori con due aperture aggiuntive del centro di raccolta che saranno:

  • Lunedì: pomeriggio 12:00 alle 17:30 (a partire dal 03/12/2018)
  • Sabato: pomeriggio 13:00 alle 17:30 (a partire dal 12/01/2019).

Solo nelle giornate di lunedì 24 dicembre 2018 e lunedì 31 dicembre 2018

Il centro sarà aperto nella fascia oraria dalle 8:30 alle 13:00.

Rimangono sempre validi i precedenti orari di apertura del centro di raccolta:

  • Martedì: mattina              08.30 – 13:00
  • Giovedì: mattina              08.30 – 13:00
  • Sabato: mattina              08.30 – 13:00

I contenitori verranno mantenuti all’esterno del centro di raccolta solamente nel periodo transitorio che precede l’apertura a regime del centro sui 4 giorni settimanali, ovvero fino al 12/01/2019, per dare modo ai cittadini di abituarsi alla nuova modalità.

In questo periodo di permanenza dei cassonetti, si ricorda che:

  • i rifiuti potranno essere conferiti solamente ALL’INTERNO dei contenitori;
  • È severamente VIETATO posizionare i rifiuti sul suolo o sopra i cassonetti.
  • Se i cassonetti sono pieni l’utente dovrà ritentare il conferimento in un successivo momento.I trasgressori saranno puniti a norma di legge:
    • Art. 255 Dlgs 152/2006: chiunque abbandona o deposita rifiuti è punito con la sanzione amministrativa-pecuniaria da 300€ fino a 3.000€. Se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione è aumentata del doppio.
    • art.256 D.lgs 152/2006: i trasgressori titolari di Imprese o Enti sono puniti con l’arresto da tre mesi a un anno o con l’ammenda da 2.600€ a 26.000€;
    • art. 20 del Regolamento ATERSIR approvato con CAMB/2018/34: previste sanzioni fino a 900€ per conferimenti errati di rifiuti urbani.

Tullio Gregory

MIRANDOLA – E’ morto sabato 2 marzo a Roma il filosofo e storico della filosofia Tullio Gregory. Aveva compiuto 90 anni il 28 gennaio e lavorava tutti i giorni (il suo ultimo saggio è Translatio linguarum).

Docente di storia della filosofia medievale e di storia della filosofia all’università La Sapienza, Gregory è stato attratto dai momenti storici in cui si sono verificate grandi svolte culturali che hanno portato a un cambiamento delle società. Nel 1993 aveva fatto parte del consiglio d’amministrazione della Rai, il cosiddetto cda dei professori.

Anche a Mirandola lascia un commosso ricordo, quello cresciuto nella sua veste di presidente del comitato scientifico del centro internazionale Pico . L’assessore Roberto Ganzerli che ripercorre i momenti di collaborazione

Tullio Gregory ci ha lasciato. Con lui la cultura italiana perde uno dei suoi protagonisti e Mirandola perde anche un amico. Gregory presidente del comitato scientifico del centro internazionale Pico è stato infatti un grande studioso e divulgatore dell’opera del nostro illustre filosofo. Nella sua vita ha saputo coniugare studio, passione e impegno civile , agendo in prima persona nelle tante istituzioni in cui ha messo a disposizione le sue elevate competenze : commissioni ministriali, Treccani, CNR, Rai. Il suo esempio deve indicarci la strada per valorizzare la figura di Pico e più in generale , il nostro patrimonio artistico e culturale , risorse tra le più importanti che Mirandola possiede. Ci mancherà.

Socio nazionale dal 1987 dell’Accademia dei Lincei, Gregory ha promosso nel 1964 ed è sempre stato direttore del gruppo di ricerca CNR e poi Istituto del Lessico Intellettuale Europeo. Professore alla Sorbona (1986-87) che gli ha conferito la laurea honoris causa nel 1996.
Entrato alla Treccani nel 1951 ha guidato e ideato molte delle opere, tra cui un progetto sulle parole chiave del XXI secolo.

E’ stato uno studioso ma che proprio in collegamento con i suoi interessi principali, Gregory  – ricorda l’Ansa – si è trovato a farsi parte attiva nel mondo, a criticare, denunciare, proporre soluzioni e spesso a agire in prima persona, in tante commissioni ministeriali legate a problemi universitari o di beni culturali, alla Treccani, al Cnr, e persino alla Rai, dove fece parte nel 1993 del Cda cosiddetto dei professori: ”Chi invita alla ragione, chi pretende venga messa al centro dei problemi e le riflessioni – chiosa – dovrebbe sentirsi poi in dovere di impegnarsi usandola nei confronti degli altri e con gli altri”.

 

The post Anche a Mirandola il commosso ricordo di Tullio Gregory appeared first on SulPanaro | News.

Codice del Terzo Settore

In seguito all’entrata in vigore del Codice del Terzo Settore, le Associazioni di Volontariato, di Promozione Sociale e le ONLUS attualmente iscritte nei rispettivi registri, dovranno rispettare alcuni adempimenti per conformarsi alla nuova normativa. Tra questi, sarà necessario adeguare il proprio statuto ai principi introdotti dalla Riforma.

In seguito alla pubblicazione del Decreto Correttivo sul Codice del Terzo Settore, attualmente, la data ultima per la modifica del proprio statuto è stata fissata al 2 Agosto 2019 secondo le indicazioni operative contenute nella circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 28 dicembre 2018 (che allego) e la collegata tabella riassuntiva (che allego).

Per accompagnare e sostenere le Associazioni nell’iter necessario ad effettuare le modifiche statutarie, AGIRE SOCIALE – CSV Ferrara metterà a disposizione una serie di servizi, in modo da rendere il più semplice possibile conformarsi alla normativa.

 

Innanzitutto invitiamo tutti i responsabili di OdV, APS ed ONLUS a QUATTRO INCONTRI TERRITORIALI DI ILLUSTRAZIONE DELLE MODIFICHE NECESSARIE, DI QUELLE FACOLTATIVE E DELLE LORO MODALITA’ DI ESECUZIONE CHE SI TERRANNO RISPETTIVAMENTE a

  • CENTO: Martedì 26 febbraio 2019 dalle ore 18.00 alle ore 20.00 presso Open Space Coccinella Gialla di Anffas Via dei Tigli, 2/B
  • ARGENTA: Lunedì 11 Marzo 2019 dalle ore 17.30 alle ore 19,30 presso Casa del Volontariato di Argenta Via Circonvallazione, 21
  • COMACCHIO: organizzato in collaborazione con il Comune di Comacchio Lunedì 18 Marzo 2019 dalle ore 17.00 alle ore 19,00 presso Sala Polivalente S. Pietro Via Agatopisto, 7
  • FERRARA: Martedì 26 Marzo 2019 dalle ore 17.00 alle ore 19,00 presso Sala Riunioni di Agire Sociale CSV Ferrara Via Ravenna, 52 (con ingresso da Via Ferraiola)
  • BONDENO: organizzato in collaborazione con il Comune di Bondeno Giovedì 28 Marzo 2019 dalle ore 20.30 alle ore 22,00 presso Sala 2000 Via Matteotti, 10

 

Inoltre, già a partire dalla fine del mese di Febbraio sarà attivato il VENERDÌ dalle 9,00 alle 13,00 uno SPORTELLO DI CONSULENZA SPECIFICO PER LE MODIFICHE STATUTARIE, dedicato ai Referenti delle Organizzazioni di Volontariato(ODV) e delle Associazioni  di Promozione Sociale (APS) iscritte ai registri regionali e ai Referenti delle ONLUS iscritte all’anagrafe.

Per potere accedere alla consulenza bisognerà richiedere un appuntamento per l’adeguamento statutario  alla Segreteria di Agire Sociale al numero di telefono 0532/205688 o inviare una mail a segreteria@agiresociale.it. A tal proposito consigliamo di prenotare già la vostra consulenza in modo da evitare che un eccessivo afflusso di appuntamenti nei pressi del termine previsto per la modifica statutaria, non ci permetta di soddisfare la vostra richiesta.

In questa fase di consulenza, invitiamo i responsabili delle Associazioni a consultare preventivamente la Circolare Ministeriale sopra citata e a portare all’appuntamento lo Statuto dell’associazione attualmente in vigore; si consiglia inoltre alle Associazioni che fanno parte di reti o che fanno riferimento a Gruppi o Federazioni nazionali (e che hanno, quindi, adottato statuti emanati dalla propria associazione di riferimento) di rivolgersi e confrontarsi preliminarmente con il proprio livello superiore, poiché è probabile che vengano messi a loro disposizione modelli statutari condivisi, già modificati in base alle linee guida della nuova normativa.

Ricordiamo che, modificando il proprio statuto secondo le modalità e i tempi indicati, in attesa dell’operatività del RUNTS  (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore), le Associazioni potranno continuare a beneficiare dei vantaggi e delle agevolazioni fin qui godute dalle ODV e APS  iscritte nei relativi registri e dalle ONLUS.

AGIRESOCIALE

centro servizi per il volontariato Ferrara
 
Via Ravenna 52 - 44124 - Ferrara
tel 0532 205688 - fax 0532 242528
email segreteria@agiresociale.it
web http://agiresociale.it 
facebook Agire Sociale Csv Ferrara

Natale a Bondeno

Dal programma dei festeggiamenti ricordiamo alcuni eventi “culturali”:

SABATO 15 DICEMBRE

ore 20.30 – Bondeno
Sala 2000 – Viale Matteotti 10
Il prigioniero della seconda strada di Neil Simon
Storia tragicomica di un licenziamento
a cura della compagnia teatrale “Premiata Sartoria teatrale”

GIOVEDì 20 DICEMBRE

ore 15.30 – Bondeno Centro 2000
L’impressionismo
Relatrice prof.ssa Virna Tagliatti
U.T.E.F. Università per l’Educazione Permanente
Sezione di Bondeno

SABATO 22 DICEMBRE

Ore 21.00 – Pilastri Teatro Nuovo
30 anni e non sentirli
commedia comico brillante
A cura della “Compagnia Ruspante di Pilastri”

DOMENICA 23 DICEMBRE

Ore 20.30 – Bondeno Chiesa Arcipretale
CONCERTO GOSPEL
Con il gruppo musicale americano
“The Followers of Christ”
a cura del Comune di Bondeno

MARTEDì 1 GENNAIO

Ore 16.30 – Bondeno
Sala 2000 – Viale Matteotti 10
CONCERTO DI CAPODANNO
i brani più belli della tradizione tra opera, operetta, Musical per gli Auguri di Buon Anno
QUINTETTO A PLETTRO MUTINAE PLECTRI
Mandolini: M. Cecilia Vaccari,
Alessandra Ghedini, Nicola Gandolfi
Mandola: Davide Pancetti
Chitarra: Corrado Barbieri
Soprano: Barbara Favalli
Pianoforte: Luciano Diegoli
a cura del Comune di Bondeno e A.P.T. Pro Loco Bondeno

GIOVEDì 17 GENNAIO

ore 15.30 – Bondeno Centro 2000
Il commercio delle reliquie
Relatore Dott. Daniele Biancardi
U.T.E.F. Università per l’Educazione Permanente
Sezione di Bondeno
Ore 21.00 – Pilastri Palazzo Mosti
2° incontro del circolo di lettura:
le varie sfumature del rapporto
tra genitori e figli Porta una tazza per degustare un buon infuso insieme
a cura del gruppo “Pilastriamo”

VENERDì 18 GENNAIO

Ore 20.30 – Bondeno Sala 2000
Nikola Tesla: Il futuro oggi
Conferenza di Matteo Tenan sulle intuizioni di Nikola Tesla che anticipò molte delle tecnologie
che per noi oggi sono normali
a cura del Comune di Bondeno

DOMENICA 20 GENNAIO

Ore 10.00 – Bondeno Via V. Veneto (Ex Enaudi)
INAUGURAZIONE DELLA
CASA DELLA MUSICA
con dimostrazioni ed esibizioni per tutta
la giornata di insegnati e allievi dell’Associazione AUXING di Bondeno e della Filarmonica
“G. Verdi” di Scortichino
A cura del Comune di Bondeno

GIOVEDì 24 GENNAIO

ore 15.30 – Bondeno Centro 2000
La peste dei ricchi
e la peste dei poveri
Relatrice Dott.ssa Chiara Guzzinati
U.T.E.F. Università per l’Educazione Permanente
Sezione di Bondeno

GIOVEDì 31 GENNAIO

ore 15.30 – Bondeno Centro 2000
Malattie genetiche:
origini e conseguenze
Relatrice Dott.ssa Giulia Breveglieri
U.T.E.F. Università per l’Educazione Permanente
Sezione di Bondeno

 

Calendario venatorio

Nelle due settimane di apertura della caccia alla selvaggina stanziale (tra cui lepri e fagiani) che si sono svolte a partire da domenica 16 settembre, i cacciatori controllati dalla Polizia provinciale e dalle guardie volontarie sono stati quasi 400, soprattutto nelle aree di maggiore affluenza che sono state quelle intorno a Modena e comuni confinanti, oltre all’area nord del territorio provinciale.

I verbali emessi sono stati 19, soprattutto per il mancato rispetto delle distanze da abitazioni e strade e per non aver indossato gli indumenti ad alta visibilità, obbligatori per tutti i cacciatori per motivi di sicurezza.

Per le segnalazioni è disponibile il numero della Polizia provinciale (059 209525 attivo dalle ore 6,30 alle 18,30).

Fabio Leonelli, comandate della Polizia provinciale, nel richiamare il rispetto della normativa, ricorda che le distanze di sicurezza sono di 50 metri dalle strade e 100 dalle case; per i trasgressori la sanzione prevista è di 206 euro.

Sullo svolgimento dell’attività venatoria sono impegnati 15 agenti della Polizia provinciale e circa 70 guardie volontarie che garantiscono, con il coordinamento degli agenti, la vigilanza sul territorio.

La caccia alla selvaggina stanziale che coinvolge oltre quattro mila cacciatori modenesi, più circa 1.500 da altre province, si svolge fino al 2 dicembre con tre giornate a settimana a scelta del cacciatore, mantenendo il martedì e venerdì come giornate di “silenzio venatorio”; dal 1 ottobre parte la caccia al cinghiale

Nel calendario venatorio regionale, disponibile nei siti della Provincia e Regione, sono elencate tutte le regole, le limitazioni ai carnieri, le specie cacciabili e le modalità di caccia.

Intanto, parte lunedì 1 ottobre la caccia collettiva al cinghiale con i metodi della “braccata”(minimo 15 persone con più cani) e della “girata” (minimo quattro cacciatori e un solo cane).

Come prevede il calendario venatorio, l’attività avviene tutti i giorni, tranne martedì e venerdì giornate di silenzio venatorio, e coinvolge oltre due mila doppiette abilitate dopo aver frequentato un corso autorizzato dalla Provincia.

Per i cacciatori alla piccola fauna stanziale che frequentano le aree dove si svolge questo tipo di caccia c’è l’obbligo di indossare indumenti a “ad alta visibilità”: ogni cacciatore è tenuto ad indossare almeno un capo di abbigliamento (giacca, gilet, copricapo) di colore giallo o arancione per risultare maggiormente visibile, garantendo una maggiore sicurezza.

L’attività è consentita secondo piani di prelievo approvati dalla Regione e  contribuisce a mantenere l’equilibrio faunistico, riducendo i danni all’agricoltura, non solo in Appennino ma anche nella zona pedecollinare.

Prosegue intanto la caccia alla selvaggina stanziale, come lepri e fagiani che coinvolge oltre quattro mila cacciatori modenesi, più circa 1.500 da altre province; l’attività si svolge con tre giornate a settimana a scelta del cacciatore, mantenendo il martedì e venerdì come giornate di “silenzio venatorio”.

I controlli sullo svolgimento dell’attività venatoria sono garantiti dalla Polizia provinciale

Nel calendario venatorio regionale, disponibile nei siti della Provincia e Regione, sono elencate tutte le regole, le limitazioni ai carnieri, le specie cacciabili e le modalità di caccia.

 

 

The post Caccia, già 19 multe per eccessiva vicinanza alle case appeared first on SulPanaro | News.

Comunicato

Il sindaco Fabrizio Tosell , d’intesa con Città Metropolitana e in accordo con il sindaco di Pieve di Cento Sergio Maccagnani, ha disposto con un’ordinanza contingibile e urgente la chiusura alla circolazione del ponte in via Bologna di collegamento fra Cento e Pieve di Cento.

«Si tratta di un provvedimento che ho assunto in via precauzionale nel momento in cui abbiamo ricevuto l’esito degli approfondimenti, che hanno documentato come la struttura non versi in un buono stato di conservazione. Pur consapevole dei disagi che inevitabilmente ci troveremo ad affrontare, in tutta coscienza ho assunto questa decisione dettata dalla necessità di salvaguardare la sicurezza dei fruitori del ponte».

La chiusura non sarà fine a se stessa. «Abbiamo già iniziato le procedure d’urgenza per l’immediato reperimento delle risorse e la tempestiva esecuzione delle opere provvisionali, per cui è stata prevista una durata di una quarantina di giorni. Questi lavori consentiranno di mettere in sicurezza il ponte e di allungarne la ‘vita’ utile residua: quando saranno completati non solo sarà ripristinata la regolare circolazione, ma potranno anche tornare a transitare i mezzi pesanti, sino alle 33 tonnellate, riportando il limite a quello previsto dal Codice della Strada».

Treno+autobus

Caos in bigilietteria per i pendolari che chiedono l’abbonamento gratuito al bus che spetta a chi abbia quello al treno . “Era prevedibile che ci sarebbe stata una corsa in questi giorni alle biglietterie per la sottoscrizione degli abbonamenti e per ottenere informazioni in merito a questa iniziativa”. Il tema, e motivo di irritazione dell’assessore regionale ai Trasporti, Raffaele Donini, sono i disservizi segnalati da parte dei pendolari che si stanno recando alle biglietterie di Trenitalia per attivare il nuovo abbonamento “Mi muovo anche in città”, istituito dalla Regione Emilia-Romagna, che permetterà ai pendolari di salire gratuitamente anche sugli autobus delle 13 città principali dell’Emilia-Romagna.

“Trenitalia metta in campo da subito – sottolinea l’assessore Donini- una organizzazione adeguata per porre rimedio ai disagi denunciati dai pendolari e lo faccia in tempi rapidissimi, assicurando così il buon esito della manovra di integrazione tariffaria che, dal 1^ settembre, permetterà a tutti gli abbonati ferroviari di viaggiare gratuitamente sugli autobus urbani”.

“È un’operazione strategica per la Regione Emilia-Romagna– conclude Donini– per la quale abbiamo stanziato oltre 6 milioni, e che permetterà a oltre 60.000 cittadini, in particolare studenti e lavoratori, un risparmio annuo fino a 180 euro l’anno”.

Trenitalia, intanto, spiega che per usufruire di questa opportunità è necessario essere in possesso della Carta Unica Emilia Romagna di Trenitalia – in distribuzione già dal mese di aprile –  sulla quale sarà caricato il nuovo abbonamento integrato ferro/gomma.

Unica Emilia Romagna è rilasciata nelle 13 stazioni interessate dall’integrazione tariffaria. A Bologna è attivo uno sportello dedicato presso l’Assistenza Clienti di Trenitalia, nell’ala Ovest della stazione centrale di superficie, aperto dal lunedì al venerdì dalle 6.30 alle 20.45 e che rimarrà operativo anche in questo fine settimana.

Un altro sportello dedicato è presente nella stazione di Reggio Emilia dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 10.00 e dalle 14.30 alle 19.00.

Nelle altre stazioni il rilascio avviene presso le biglietterie, negli orari e giorni di apertura, con ulteriore potenziamento previsto per tutto il mese di settembre.

 

Per agevolare gli abbonati mensili che non hanno ancora richiesto la Carta Unica, Trenitalia e Regione Emilia Romagna hanno concordato inoltre un periodo transitorio (fino a dicembre 2018) in cui sarà possibile acquistare l’abbonamento integrato Mi Muovo anche in Città anche su supporto cartaceo, in attesa della Carta Unica, nelle 23 biglietterie Trenitalia della regione e in tutti i punti vendita di Trenitalia aderenti ai circuiti Sisal, Lottomatica e Tabaccai.

 

Per ottenere la carta è necessario compilare un modulo (scaricabile anche on line su trenitalia.com – sezione Trasporto regionale Emilia Romagna), allegare una foto tessera ed esibire un documento di identità valido.

Una volta ottenuta, sarà possibile acquistare e ricaricare l’abbonamento presso una qualunque biglietteria ferroviaria o self service Trenitalia dell’Emilia Romagna. Tutte le biglietterie sono preparate per il massimo supporto all’acquisto.

The post Caos in biglietteria per i pendolari che chiedono l’abbonamento gratuito appeared first on SulPanaro | News.

Nota: come potete vedere sopra io lo avevo (pagando), però l’unico autobus utile era sempre talmente pieno che era impossibile salirvi!

Gli stati generali

Dall’archivio di bondeno.com riportiamo un articolo di 15 anni fa:

Bondeno ieri, oggi, domani
Data: Sabato, 03 maggio 2003 alle 14:55:51 CEST
Argomento: Attualità
Gli “Stati Generali” si terranno presso la Sala 2000 di Bondeno dalle ore 21:00
LUNEDÌ 5 MAGGIO (ECONOMIA E LAVORO)
Relazioni:
Arnaldo Aleotti (Assessore Bilancio e Finanze) Aldo Scapoli (Assessore Attività Produttive)
Interventi:
Marco Guandalini (C.N.A. Bondeno)
Enrico Benatti (I.A.L. – Emilia Romagna)
Bruno Melloni (Unione degli Industriali di Ferrara)
Antonio D’Antonio (ASCOM – Ferrara/Bondeno)
Valerio Miglioli (Segretario Provinciale Confesercenti Ferrara)
Bruno Gavioli (Unione Provinciale Agricoltori Bondeno)
Paolo Paramucchi (Segretario Generale CISL Ferrara)
Giuseppe Vancini (Confartigianato)
Adriano Facchini (Direttore Consorzio Agrario Provinciale)
Alfredo Zagatti (Vice Presidente della Provincia)
LUNEDÌ 12 MAGGIO (SCUOLA, CULTURA E TURISMO)
Interventi:
Marco Guandalini (C.N.A. Bondeno)
Enrico Benatti (I.A.L. – Emilia Romagna)
Bruno Melloni (Unione degli Industriali di Ferrara)
Antonio D’Antonio (ASCOM – Ferrara/Bondeno)
Valerio Miglioli (Segretario Provinciale C onfesercenti Ferrara)
Bruno Gavioli (Unione Provinciale Agricoltori Bondeno)
Paolo Paramucchi (Segretario Generale CISL Ferrara)
Giuseppe Vancini (Confartigianato)
Adriano Facchini (Direttore Consorzio Agrario Provinciale)
Alfredo Zagatti (Vice Presidente della Provincia)
LUNEDÌ 12 MAGGIO (SCUOLA, CULTURA E TURISMO)
Relazione:
Daniele Biancardi (Assessore Scuola e Cultura)
Interventi:
Carlo Gennari (Istituto Comprensivo “T. Sonati” Bondeno)
Alessandro Fugaroli (Istituto di Istruzione Superiore “Carducci” Ferrara)
Alessandro Sita (Consigliere Fondazione CA.RI.FE.)
Aldo Lotti (La Nuova Compagnia del Patatrac)
SimonettaMalaguti (ZeroErreAccaPiù)
Marco Benea (Presidente Pro Loco)
Davide Piacentini (Ludoteca I Signori della Nebbia)
Andrea Calanca (Gruppo Archeologico Bondeno)
Sergio Galli (Associazione Panarea)
Roberto Roda (Consulente dell’Assessorato)
Loris Cattabriga (Presidente Associazione Sagre)
Giuseppe Pisa (AUXING – Centro Musicale)
Rita Cinti Luciani (Assessore Provinciale)
LUNEDÌ 19 MAGGIO (LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE)
Relazioni:
Paolo Tassinari (Assessore Lavori Pubblici)
Brunella Benea (Assessore Ecologia e Politiche Ambientali)
Interventi:
Franco Bianchi (Presidente Ordine Professionale dei Geometri)
Silvio Stricchi (Presidente Ordine Professionale degli Ingegneri)
Franco Bardasi (WWF Alto Ferrarese)
Stefania Gasperini – Giovanni Morelli (Studio AR. ES.)
Pier Giorgio Dall’Acqua (Presidente Amministrazione Provinciale)
LUNEDÌ 26 MAGGIO (SANITÀ1 E SERVIZI SOCIALI)
Relazioni:
Davide Verri (Delega alla Sanità)
Luca Pancaldi (Assessore Servizi Sociali)
Brunella Benea (Assessore Pari Opportunità)
Interventi:
Valerio Parmeggiani (Direttore Distretto di Cento – Azienda USL Ferrara)
Felice Maran (Coordinatore Servizi Sociali – Azienda USL Ferrara)
Giuseppe Della Vedova (Coordinatore dei Servizi Sociali)
Renata Buongiorno (Associazione Accanto)
Giara Peletti (Associazione Amici del Borselli)
Angela Dianati (Centro diurno Airone)
Maria Rita Lodi (Assessore Provinciale)
Conclusioni del Sindaco Davide Verri
Presiede Marco Vincenzi (Presidente del Consiglio Comunale)
Segreteria: 0532-899216-899256
http://www.comune.bondeno.fe.it