Teatro e musica a Ferrara

FERRARA IN JAZZ Stagione 2012-2013
Torrione S. Giovanni
Via Rampari di Belfiore 167
Orario:
21.30
Ingresso: a pagamento
Dicembre
Informazioni
Tel. 339 7886261
jazzclub@jazzclubferrara.com
lunedì 3: Korla Trio + Fabrizio Puglisi Happy Go Lucky Local – Ingresso gratuito
venerdì 7: Fresh Fish 5et
sabato 8: Franco Ambrosetti 5et
lunedì 10: Bill Carrothers Piano Solo One More
http://www.jazzclubferrara.com
cod.
EVENTI ALLA SLA ESTENSE
Sala Estense
Piazza Municipio
Orario:
21.00
Ingresso: a pagamento
Dicembre
Informazioni
martedì 4: Rututuja Musical e sketch in dialetto ferrarese. Incasso a favore di ADO
giovedì 6, h. 20.30: Concerto gruppo bandistico molinnellese
venerdì 7: Controcanto concerto tributo a Lucio dalla
cod. 01
I QUARTETTI DI BOCCHERINI
Palazzo Bonacossi
Via Cisterna del Follo 5
Orario:
19.00
Ingresso: gratuito
5 dicembre
Informazioni
Tel. 0532 209370
Concerto nell’ambito del convegno sulla musica strumentale dedicato al compositore lucchese.
cod. 02
DANZA 2012
Teatro Comunale
C.so Martiri della Libertà 5
Orario:
21.00
Ingresso: a pagamento
Da 6 a 9 dicembre
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it
giovedì 6: Duetto (1989-2012) – L’importanza della trasmigrazione degli ultimi sciamani Compagnia Butterfly Fattoria Vittadini
venerdì 7 e sabato 8: Plek + 10 tracce per la fine del mondo Fuoristrada – Nuove proposte di compagnie emergenti
domenica 10: Je danse et je vous en donne a bouffer Radhouane El Maddeb Cie De Soi
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 03
I CONCERTI DEL RIDOTTO
Ridotto del Teatro
Rotonda Foschini
Orario:
17.00
Ingresso: euro 8,00
8 dicembre
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it
1992-2012: Omaggio a Piazzolla
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 05
STRAFERRARA Teatro in vernacolo ferrarese
Sala Estense
Piazza Municipale
Orario:
16.00
Ingresso: euro 6,50
9 dicembre
Informazioni
Tel. 0532 209370
24 aprile 1945 – Al diavùl in sufita di G. Sprocati
http://digilander.libero.it/Straferrara/index.html
cod. 06

Ultima settimana di mostra

LEONARDO CASTELLANI
incisioni e opere su carta (1930-1984)
donate da Claudio Castellani



Chiuderà domenica 9 dicembre la mostra dedicata all’opera grafica di Leonardo Castellani.
 
Leonardo Castellani (Faenza 1896 – Urbino 1984) fu uno straordinario artista (pittore, scultore, ceramista, uno dei grandi incisori del Novecento) e uno scrittore intenso; riprendendo le parole di Marco Valsecchi (1970): “L’incidere e lo scrivere fanno tutt’uno nel suo mondo espressivo. Leggendo una sua pagina o guardando una sua acquaforte, si coglie un’identica operazione creativa, fatta di civiltà e di grazia antica, così remote da noi da sembrarci fuori del tempo. E tuttavia non estranee perché, alla fine, ci costringono ancora ad accorgerci che al di là delle violenze, dei sbrigativi, al di là dei gusti forti cui ci ha abituati la vita attuale, c’è ancora un mondo civile e umano, antico ho detto, per un discorso piano, fatto di ansiosi pensieri ma espresso con immagini chiare e serene”.
 
La mostra a cura di Flaminio e Massimo Balestra rientra nel ciclo Ex dono – Rassegna delle donazioni.
L’esposizione presenta una selezione di opere grafiche donate da Claudio Castellani, figlio dell’artista (9 disegni dal 1930 al 1975, 76 incisioni calcografiche dal 1936 al 1984, 6 litografie, una serigrafia dal 1955 al 1984, 4 lastre calcografiche, di cui due di Luigi Bartolini, e 7 numeri, con incisioni originali, della rivista Valbona) e tre dipinti, Cubismo del paesaggio del 1919, La fornace del 1930 e la Fortezza di Albornoz del 1950 (proprietà C. Castellani).
 
L’importante donazione di Claudio Castellani, oltre ad arricchire il patrimonio artistico della Fondazione, ha incrementato il fondo di opere dell’artista nelle collezioni del museo. Tito Balestra e Leonardo Castellani si frequentarono come testimonia la presenza, all’interno della Collezione Balestra, di un’incisione all’acquaforte del 1969, a cui in seguito si aggiunsero altri 40 fogli, grazie alle donazioni di Tano Citeroni (1992) e di Piergiorgio Spallacci (2004).
 

 

 

LEONARDO CASTELLANI
incisioni e opere su carta (1930-1984)
donate da Claudio Castellani

a cura di Flaminio Balestra e Massimo Balestra

 

Longiano FC
Ex chiesa Madonna di Loreto – Castello Malatestiano
6 ottobre – 9 dicembre 2012

Orari di apertura: dal martedì alla domenica e festivi 10-12/ 15-19

Fondazione Tito Balestra Onlus
Tel. 0547/665420
Fax 0547/667007
info@fondazionetitobalestra.org
www.fondazionetitobalestra.org

Generazione orfana

Prima visione: Cosimo e Nicole
fino a martedì 4 dicembre – Cinema Lumière

Cosimo è italiano, Nicole francese. Si conoscono a Genova, durante gli scontri del G8. Da allora non si sono più lasciati, fulminati da una passione irrefrenabile e incontrollata. La loro casa è l’Europa e la musica la loro passione. Decidono di tornare a Genova, dove iniziano a lavorare per un amico che organizza concerti. Tutto sembra andare per il meglio, fino a quando un incidente rischia di incrinare l’amore, ponendoli di fronte a scelte che segneranno il loro futuro. Una storia d’amore moderna e autentica, una coppia che non vuole scendere a compromessi con il cinismo e la durezza della realtà. “Attraverso la loro esperienza d’amore e separazione, disimpegno e riscatto, ho cercato” dice il regista Francesco Amato “di raccontare che cos’è successo alla mia generazione, quella che, dopo il G8 di Genova , a vent’anni, si è trovata orfana dello stato, del senso etico, in un paese contraddittorio (l’Europa intera) e pericolosamente incline al compromesso”.
>> Maggiori informazioni

Terre del Rubicone

CONCORSO FOTOGRAFICO

Obiettivo Terre del Rubicone
Innamorarsi, scatto a scatto…

E’ stata prorogata a LUNEDI’ 7 GENNAIO 2013 la data di consegna delle immagini per il concorso: Obiettivo Terre del Rubicone Innamorarsi, scatto a scatto…

La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti.
Per partecipare è necessario spedire o consegnare le proprie fotografie, scattate nel territorio delle Terre del Rubicone (Comuni di Borghi, Longiano, Montiano, Roncofreddo, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone).

Il concorso è strutturato in tre diverse sezioni:
1) Cultura: rocche, castelli, borghi, musei, arte, ecc.;
2) Natura: paesaggi, agricoltura, stagioni, fauna, flora, ecc.;
3) Persone: artigianato, mestieri, eno-gastronomia, tipicità, sagre, feste popolari, ecc.

Montepremi Euro 1.500,00, suddiviso in n. 3 buoni acquisto del valore di Euro 500,00 cad.

Per scaricare il regolamente del concorso, cliccare qui
Per scaricare la scheda di iscrizione, cliccare qui

 

Per informazioni:
www.terredelrubicone.it
info@terredelrubicone.it
Alessandra Brocculi 348/4762425

Festa del baratto


Il baratto ci piace, ci fa pensare a incontrare le persone per scambiarsi le cose, i saperi, i piaceri della vita nella gioia di stare insieme. Se hai oggetti o abiti in buono stato portali in Piazza Acquaderni (centro storico) dove, con il patrocinio del Comune e la collaborazione di altre associazioni della zona, potrai trovare a tua volta qualcosa di bello per te. 1 SCEC per ogni oggetto consegnato. INGRESSO LIBERO e consigliato a tutti!
Non mancheranno, nella bella sala degli antichi sotterranei del Comune, laboratori ri-creativi per bambini (dalle 10 alle 12), una conferenza su l’introduzione dello SCEC (solidarietà che cammina) per ri-vitalizzare le economie locali (ore 14.30) e una su Cos’è la Transizione (ore 15.30), da dove nasce e cosa ci porta di buono .