Lezioni in teleconferenza

LA COSTITUZIONE TRA STORIA E TEORIA

La Sala Consiliare di Finale Emilia (presso il Municipio, piazza Verdi, 1) ospiterà in teleconferenza un ciclo di lezioni della Fondazione Collegio San Carlo che verranno trasmesse in diretta. I temi trattati ruotano intorno al diritto e alla Costituzione nel loro divenire storico.
Si parte
venerdì 1 ottobre ore 17.30 con Aldo Schiavone – Professore di Diritto romano presso l’Istituto Italiano di Scienze Umane di Firenze – che parlerà delle Origini della ragione giuridica moderna.

VENERDÌ 8 OTTOBRE ORE 17.30 Mauro Barberis – Professore di Filosofia del diritto dell’Università di Trieste – tratterà di Diritto oggettivo e diritti soggettivi nel costituzionalismo moderno.

VENERDÌ 22 OTTOBRE ore 17.30 Massimo Mori – Professore di Storia della filosofia dell’Università di Torino – affronterà La ragione e la forza – Sovranità e cosmopolitismo nella cultura illuministica.

MERCOLEDÌ 10 NOVEMBRE ore 17.30 Francesco Tuccari – Professore di Storia delle dottrine politiche dell’Università di Torino – parlerà di Ascesa e caduta dello Stato-nazione in Europa – Tra storia politica e storia culturale.

VENERDÌ 19 NOVEMBRE ore 17.30 Roberto Escobar – Professore di Filosofia politica dell’Università di Milano – interviene su Eccedenza del potere e libertà dello sguardo – Per un’antropologia dell’obbedienza.

VENERDÌ 26 NOVEMBRE ore 17.30 è la volta di Mauro Magatti – Professore di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano – parlerà di Individui senza comunità – Finzioni di libertà nel capitalismo contemporaneo.

VENERDÌ 3 DICEMBRE ore17.30 interviene Giandomenico Amendola – Professore di Sociologia urbana dell’Università di Firenze – sul tema Le anime della città – Modelli e principi della metropoli postmoderna

L’INGRESSO alle teleconferenze è GRATUITO

Per informazioni: Fondazione Collegio San Carlo via San Carlo 5, Modena – tel. 059/421240 – fax 059/421260 – cc @fondazionesancarlo.it • www. fondazionesancarlo.it
Biblioteca Comunale di Finale Emilia: tel. 0535 788331 – biblio.
finale@cedoc.mo.it;

Il Romanino

artecento
artecento

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO
Sabato 25 e domenica 26 settembre 2010 si celebrano le GEP, Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei.
Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, come ogni anno, organizza sull’intero territorio nazionale iniziative tese a valorizzare e mettere in evidenza i contenuti della cultura e del patrimonio italiano, con l’obiettivo di condividere con altri Paesi europei le comuni radici continentali.

Per l’occasione a Cento saranno aperti al pubblico, gratuitamente, i luoghi della cultura,  la Pinacoteca Civica “Il Guercino” che ospita l’esposizione “Guercino Bacon. I disegni”, la Galleria d’Arte Moderna A. Bonzagni e l’Auditorium San Lorenzo, sedi della mostra curata da Vittorio Sgarbi “Ritratti italiani, la Rocca (che accoglie tre esposizioni: le incisioni di Carolina Marisa Occari e Livio Ceschin “Natura e Silenzi”, la personale di  Sergio Cicognani “Il mestiere dell’arte” e “Omaggio a Chopin” di Nadia Fanzaga), il Museo Parmeggiani di Renazzo, la Fondazione Zanandrea (sede della mostra scultorea di  Cristina Anna Adani “Lance”).
Inoltre sabato 25 settembre alle ore 16,30 e domenica 26 settembre alle ore 11,00 e alle ore 17,00 presso la Rocca di Cento si terrà un laboratorio didattico gratuito “La mortadella, il cuoco e il sorriso dei bambini (informazioni al n. 051 6389162) .
Domenica 26 settembre è in programma una visita guidata in bicicletta alle emergenze artistiche e naturalistiche del territorio con degustazione finale: il titolo non mente “Pedalata gourmet” (informazioni al n. 345 9325973).

Concerti a Cento

MORTADELLA D’AUTORE… MUSICA & DINTORNI
Concerti dal vivo nel cortile della Rocca di Cento
In collaborazione con: ArteOrchestra

Sabato 25 settembre

ore 16.30 – 18.00
Sirianni
Federico Sirianni cantautore genovese, torinese d’adozione, con 2 album all’attivo e vincitore di vari premi, fra i quali il festival dello sconosciuto di Rita Pavone, il premio Recanati, il premio Bindi, e ha rappresento la musica genovese al Festival di Monaco e recentemente ha vinto anche il premio Ciampi come migliore album del 2010. Sirianni è un musicista sempre in bilico fra canzoni e poesia. Dal vivo riesce ad alternare umorismo ed ironia ad emozioni forti e profonde solo come Tom Waits sa fare.
http://www.myspace.com/federicosirianni

ore 18.20 – 19.50
Nelson Machado Trio
Chitarrista brasiliano di raro talento. Si forma presso il Conservatorio Heitor Villa Lobos e si d iploma in chitarra presso la Facoltà di Musica San Judas Tadeu con il professor Giacomo Bartoloni. Si specializza in composizione presso l’accademia di Chidiana di Siena e studia flamenco per diversi anni con il chitarrista argentino Julio Cesar Peralta. Machado tiene concerti in tutta Europa presentando i suoi album che alternano canzoni originali a riletture personali di classici dei maggiori musicisti di musica brasiliana fra i quali Noel Rosa, Pixinguinha, Tom Jobim.
http://www.nelsonmachado.com

ore 20.10 – 21.40
Souvenir d’Italie
I Souvenir d’Italie nascono dall’idea di voler creare una formazione acustica che valorizzi la musica italiana e l’atmosfera dei grandi cantautori italiani. Il suono che ne esce è caratterizzato da voci calde e da strumenti come la fisarmonica, contrabbasso e chitarra e si adatta a quei locali o situazioni dove la musica viene ancora “ascoltata”. Si definiscono a tal proposito come un’ensamble che propone “Musica italiana da salotto”. Infatti, le loro rivisitazioni, tutte ballad, swing, tanghi, beguine e soprattutto bosse, fanno pensare alla Dolce Vita, alle colonne sonore, dove la musica era considerata un buon sottofondo “indispensabile” e spesso era firmata dai grandi maestri dell’epoca, incorniciando le serate nei ristoranti e locali d’elite di quegli anni.
http://www.souvenirditalie.it

Domenica 26 settembre

ore 16.30 – 17.30
Quartetto Desueto
Sono una band Veneta di incredibile potenzialità. “Elementi Desueti”  è il titolo del secondo disco, pubblicato a dicembre 2009 in versione cd e anche lp:  12 canzoni interamente scritte e arrangiate dalla stessa band. Alle session di registrazione dell’album prendono parte altri amici musicisti, colorando con percussioni, fisarmonica, batteria e voci l’impasto prettamente acustico del Quartetto Desueto. Tutti gli elementi di questo gruppo vantano collaborazioni con artisti di fama internazionale quali Sting, la band di Paul Simon e tanti altri.
http://www.quartettodesueto.com

ore 17.50 – 19.20
Barnetti’s Brothers
Larocca e Parodi sono due cantautori italiani con all’attivo carriere soliste di tutto rispetto. Hanno registrato vari album e hanno vinto parecchi premi della critica. Nel Marzo 2009 registrano in New Mexico USA il loro nuovo progetto discografico assieme a Massimo Bubola e Jono Manson: un concept-album folk-rock-texmex intitolato “CHUPADERO!” incentrato su storie di banditi e briganti nella tradizione americana e italiana che è uscito il 22 Gennaio per la Universal Music sotto lo pseudonimo “BARNETTI BROS BAND”.
http://www.barnettibrosband.com

ore 19.40 – 21.10
John Strada Quartet
John ha all’attivo cinque album e centinaia di concerti alle spalle che l’hanno portato ad esibirsi in tutta la Penisola, ma anche in Inghilterra e Stati Uniti. Il suo ultimo album si chiama Dalla periferia dell’anima ed ha ottenuto ottimi consensi dalla e gli ha fatto vincere il premio miglior album 2008 nella sezione cantautori del Gran galà della musica blues. Dalla Periferia dell’anima è un progetto che coinvolge più arti. Nel libretto si trovano dei racconti di G. Morozzi e delle foto dipinte di A. Samaritani che esprimono con un diverso codice artistico le atmosfere create dalle canzoni di John.
http://www.johnstrada.it